A 37 anni Bevan Docherty saluta il triathlon

A 37 anni Bevan Docherty saluta il triathlon

- in SPORT, TRIATHLON
421
0

Lo abbiamo visto correre in Italia con i colori del Friesian team all’inizio di quella che è stata una strepitosa carriera,  e all’età di 37 anni ha salutato il mondo del triathlon annunciando il suo ritiro dopo oltre 15 anni ad altissimo livello.

Stiamo parlando del triatleta neo zelandese Bevan Docherty. Due medaglie olimpiche, la prima uno strepitoso argento nel 2004 (da lui definito il punto più alto della sua carriera) e un bronzo nel 2008, uno dei pochi triatleti con 4 partecipazioni olimpiche. A queste perle nella usa carriera ha anche centrato il titolo mondiale nel 2004 e il terzo posto iridato nel 2006.

Di fatto ha salutato il “mondo Itu” con il 12° posto alle Olimpiadi di Londra per poi passare alle lunghe distanze. Sempre nello stesso anno conquista subito il 3° posto al mondiale 70.3 e nel 2013 vince l’Ironman di casa con il record della gara. Per sua stessa ammissione raggiungere la forma e mantenerla era diventato sempre più difficile per il neo zelandese che ha salutato i suoi tifosi con questo messaggio sul suo sito personale :

“However, with injuries outweighing winning results in the last season, it seems like a great time to listen to this tired old body and bow out gracefully,”

Nonostante  la sua grande passione per la triplice Docherty non vuole continuare a rimanere in questo mondo come allenatore e cercherà di sfruttare la sua licenza di pilota commerciale (ha anche una licenza privata) per la sua nuova vita. Seguirà comunque il mondo del triathlon dal di fuori ma soprattutto:

“However, I also look forward to drinking more beer, having more energy and living a normal life.”

 

 

http://www.triathlonmania.it/triathlon/a-37-anni-bevan-docherty-saluta-il-triathlon/

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Avon Running 2017 a Milano: un trionfo di pubblico

Il running si è confermato in prima linea