Alla maratona di Chicago vince un atleta di casa

Alla maratona di Chicago vince un atleta di casa

- in EVENTI, SPORT
188
0
Fonte immagine: http://www.flotrack.org/article/59224-galen-rupp-jordan-hasay-lead-strong-american-group-at-chicago-marathon#.Wd84a1u0PIU

Successo a sorpresa nella maratona di Chicago, vinta da un atleta americano: si tratta di Galen Rupp, che nel suo palmares può vantare due medaglie olimpiche

La 40esima edizione della maratona di Chicago ha visto tagliare per primo il traguardo un atleta statunitense: a sorpresa è stato Galen Rupp a trionfare, in una gara tutt’altro che veloce e dall’elevato tasso di tatticismo. Rupp è stato il corridore che si è gestito meglio, riuscendo a vincere una corsa nella quale non era certo fra i favoriti nonostante proprio nella maratona abbia conquistato la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Rio del 2016.

Nel suo palmares figura anche un’altra medaglia olimpica, l’argento a Londra 2012, conquistato però nei 10 mila metri. La gara è stata nel complesso lenta e si è infiammata soltanto nei chilometri conclusivi, in seguito all’accelerazione del keniano Abel Kirui all’altezza del 36esimo chilometro. L’unico a rispondere è stato proprio Rupp, dando così vita ad un confronto a due durato però solo un paio di chilometri; duemila metri dopo l’attacco dell’atleta keniano, infatti, è stato Rupp a dare un’ulteriore accelerazione.

Per Kirui non c’è stato nulla da fare, si è dovuto piegare e lasciar involare verso la vittoria il rivale americano. Nel finale il ritmo di Rupp è stato decisamente veloce e l’ha portato a concludere la gara in 2h09’20”, tempo discreto; nei 21 chilometri della seconda parte di corsa lo statunitense è stato 3 minuti più veloce rispetto alla prima metà, a dimostrazione dell’attendismo che ha caratterizzato le fasi iniziali della maratona di Chicago.

Il crono fatto registrare sul traguardo è anche il miglior tempo personale di Galen Rupp e la sua vittoria interrompe un digiuno di ben 35 anni: era infatti dal lontano 1982 che un atleta nato negli Stati Uniti non vinceva questa maratona. Il podio finale è stato completato da Abel Kirui, secondo in 2h09’48”, e Bernard Kypiego, terzo col tempo di 2h10’23”, entrambi di nazionalità keniana. Fra le donne a vincere è stata l’etiope Tirunesh Dibaba, con una prova super e un crono di 2h18’31”, sesto tempo all-time nella maratona femminile.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Marathon des Sables in Perù: iniziata la gara “infernale”

250 chilometri suddivisi 6 in tappe da correre