Haruki Murakami: la mia vita da runner

Haruki Murakami: la mia vita da runner

- in RUNNING, SPORT
532
0

Non solo scrittore di successo: Haruki Murakami è anche un runner vero, convinto, che dedica alla corsa la stessa passione che ha per le parole scritte

Scrittura e running è un binomio che si incontra spesso fra gli autori di maggior successo e trova la sua esaltazione in Haruki Murakami, scrittore di fama internazionale che ama definirsi un vero runner. Del resto la sua attrazione per la corsa lo accompagna da oltre trent’anni ormai e viaggia di pari passo con la sua attività di scrittore; le sue due passioni sono addirittura fortemente collegate, perché ha deciso a dedicarsi al podismo dopo aver iniziato a scrivere.

Il motivo è semplice: “Avevo bisogno di un modo per combattere la sedentarietà che impone la vita dello scrittore, e correre è stata la soluzione più naturale”. La corsa, inoltre, lo ha anche aiutato a smettere di fumare e gli ha permesso di mantenere oggi, a 67 anni, lo stesso peso che aveva quando cominciò l’attività di scrittore ed era poco più che trentenne. La sua giornata è scandita da una routine consolidata: sveglia alle 5, un po’ di scrittura e poi corsa, prima di ritornare al lavoro.

Fonte immagine: http://www.mobiefit.com/blog/writers-who-run-or-runners-who-write-writers-tell-you-how-running-helps-fuel-creativity/
Fonte immagine: http://www.mobiefit.com/blog/writers-who-run-or-runners-who-write-writers-tell-you-how-running-helps-fuel-creativity/

Un’attività che apprezza poiché si può svolgere tranquillamente in solitudine: “Perfetta per me che sono individualista e indipendente” afferma Murakami. Il suo chilometraggio settimanale si attesta sui 60 chilometri, 10 chilometri al giorno per sei giorni e il settimo di riposo: una mole di lavoro da vero runner! Correre è dunque una parte molto importante delle sue giornate, ma è pure una componente fondamentale della sua attività lavorativa: “Se non corressi, penso che la mia scrittura sarebbe molto diversa da come è adesso”.

Grazie alla corsa ci si prende cura di se stessi, secondo Murakami, e lui stesso attraverso il running ha imparato a rispettare il proprio fisico, e questo ha degli effetti benefici sia sulla salute complessiva dell’individuo che sulla sua mente, estremamente importante per uno scrittore dato che dalla mente dipende la creatività necessaria per scrivere. Il celebre scrittore giapponese è dunque l’esempio più lampante dell’antico detto latino, secondo il quale una mente sana ha bisogno di un corpo sano.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Maratona di Atene: si corre nella storia

La maratona di Berlino è quella dei record,