La storia dell’Italia ai Giochi Olimpici

La storia dell’Italia ai Giochi Olimpici

- in EVENTI, SPORT
650
0

L’Italia è presente fin dalla prima edizione delle Olimpiadi estive e la sua storia è fatta di alti, bassi e qualche passo falso: scopriamola nel dettaglio

Sono quattro le nazioni che hanno disputato tutte le edizioni delle Olimpiadi dell’era moderna, a partire perciò da Atene 1896: Gran Bretagna, Francia, Svizzera e Italia. La prima partecipazione non riservò soddisfazioni agli atleti italiani, che non conquistarono neppure una medaglia e dovettero aspettare i Giochi di Parigi nel 1900 per ottenere i primi podi: 5 medaglie in tutto (di cui 3 d’oro) e ottavo posto finale nel medagliere.

Le Olimpiadi di Saint Louis del 1904 fecero segnare nuovamente uno zero alla voce medaglie e il primo exploit arrivò solo nell’edizione di Anversa 1920: 23 medaglie complessive e ben 13 d’oro valsero all’Italia il settimo posto finale nel medagliere. Durante il ventennio fascista l’Italia si affermò come una delle nazioni di riferimento alle Olimpiadi: per due volte fu quinta nel medagliere a Parigi 1924 e Amsterdam 1928 e ottenne quello che è ancora oggi il suo miglior risultato ai Giochi di Los Angeles 1932: 36 le medaglie totali, suddivise equamente (12 ori, 12 argenti e 12 bronzi), grazie alle quali l’Italia conquistò il secondo posto nel medagliere, alle spalle degli Stati Uniti.

A Berlino 1936 un altro buon risultato, con il quarto posto finale. Sino al 1964 l’Italia rimase nelle posizioni di vertice: quinta a Londra 1948, Helsinki 1952, Melbourne 1956 e Tokyo 1964. In mezzo le Olimpiadi di Roma 1960 (le uniche estive finora organizzate in Italia) nelle quali le medaglie conquistate furono di nuovo 36 con 13 ori che permisero di occupare il terzo posto nel medagliere, alle spalle delle super-potenze Unione Sovietica e Stati Uniti.

Nelle tre edizioni successive l’Italia uscì dalla top ten del medagliere, per farvi poi ritorno a Mosca 1980 e Los Angeles 1984: nei Giochi boicottati rispettivamente da americani e russi, gli italiani conquistarono in entrambi il quinto posto e a Los Angeles – dove oltre cinquant’anni prima ottennero il miglior risultato olimpico – fecero registrare il record di 14 medaglie d’oro, tuttora imbattuto.

Dopo altre due edizioni in chiaroscuro (Seoul 1988 e Barcellona 1992), l’Italia tornò a fare incetta di medaglie: Atlanta 1996 e Sydney 2000 furono due ottime Olimpiadi per gli atleti azzurri, di poco inferiori a quelle di maggior successo. La spedizione tricolore ormai non è più in grado di stare a ridosso delle nazioni più medagliate come faceva un tempo, ma si piazza comodamente fra le prime dieci (come ad Atene 2004, Pechino 2008 e Londra 2012) e talvolta si avvicina alle prime cinque. 

Quale sarà la posizione dell’Italia a Rio2016?

Via al pronostico!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Una nuova chance per gli atleti dell’Elbaman

Lo scorso 24 settembre a causa delle avverse