Le più famose maratone cittadine autunnali

Le più famose maratone cittadine autunnali

- in EVENTI, SPORT
635
0

L’autunno porta con sé tante sfide: il ritorno al lavoro, la ripresa delle scuole e di tutte le attività.

Anche gli allenamenti in palestra riprendono in grande stile dopo la pausa per le vacanze estive e i runner appassionati hanno modo di partecipare a varie maratone cittadine per mettersi alla prova e, contemporaneamente, godersi le più belle città da una prospettiva sicuramente diversa da quella di un qualunque turista. Vediamo quali sono le principali maratone cittadine autunnali in giro per il mondo.
La Maratona di Amsterdam si svolge a ottobre: parte dall’Olympic Stadium e attraversa le più belle stradine del centro. I canali e le casette colorate fanno da incantevole sfondo a questa corsa, così come lo splendido Vondelpark, di 47 ettari. Le distanze percorribili la rendono adatta un po’ a tutti i runner: alla Maratona vera e propria hanno accesso 16.000 atleti, alla Mezza Maratona partecipano in 18.000 e alla Maratona da soli 8 km possono accedere 7.000 atleti.


Rimaniamo in Europa ma spostandoci in Portogallo: qui a fine ottobre si svolge la Maratona Do Porto che attraversa il centro storico della città, Patrimonio dell’Umanità UNESCO. La bellezza di questa città si può godere partecipando alla classica maratona ma anche alla Family Race, di 15 chilometri e alla Mini Marathon di soli 6 chilometri.
Restiamo in Portogallo, dove all’inizio di dicembre si corre la Maratona de Lisboa che, partendo dallo Stadio 1° de Maio, costeggia il Tago e attraversa le celebri stradine della capitale. Sono previste, per i meno allenati, la Mezza Maratona e la Mini Marathon di soli 4 chilometri.


Molto sentita e partecipata anche la Dublin Marathon che attraversa il cuore della capitale irlandese, da Fitzwilliam Square East a Merrion Square West, passando anche per O’Connel Street e Phoenix Park, uno dei parchi recintati più grandi d’Europa. Anche in questo caso è previsto anche un percorso di fitwalking da completare in un tempo limite di sette ore.


Abbandonando l’Europa, approdiamo negli Stati Uniti dove si corre la maratona in assoluto più famosa al mondo, quella di New York. La manifestazione si svolge solitamente a inizio novembre e vede la partecipazione di atleti provenienti da tutto il mondo. Nonostante il costo elevato del pettorale, accedervi è piuttosto complicato, perché su più di 100.000 richieste, solo 50.000 possono essere accolte. Vengono, quindi, stilate delle graduatorie in base ai tempi di qualificazione e alle precedenti esperienze di partecipazione. A questa gara sono ammessi anche portatori di handicap in sedia a rotelle o con handbike.


Suggestiva anche la Shanghai International Marathon, che all’inizio di dicembre attraversa le vie più eleganti della città più popolosa del mondo costeggiando il corso del fiume Huangpu. La corsa termina nello Shangai Sports Stadium. Anche qui sono previste, per i meno allenati, la Mezza Maratona e la Fun Marathon di soli 4,5 chilometri.


Per chi ama le sfide più dure, invece, è imperdibile la BoaVista Ultramarathon, a Capo Verde, all’inizio di dicembre. Questa corsa attraversa dune di sabbia e costeggia in parte l’Oceano. Qui i runner devono orientarsi con bussola e mappa ma un’ulteriore sfida è nella distanza da percorrere: ben 150 chilometri da coprire in 40 ore facendo affidamento quasi solo su se stessi.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Una nuova chance per gli atleti dell’Elbaman

Lo scorso 24 settembre a causa delle avverse