Olimpiadi di Rio 2016: Italia, bilancio positivo

Olimpiadi di Rio 2016: Italia, bilancio positivo

- in EVENTI, SPORT
514
0

Le previsioni negative della vigilia sono state disattese: l’Italia ha fatto leggermente meglio di Londra 2012 e chiuso tra le prime dieci nazioni

Alla fine dei Giochi Olimpici, le medaglie conquistate dagli atleti azzurri sono state in tutto 28: ben più rispetto alle previsioni più pessimistiche (20) e meglio anche dell’obiettivo fissato da Giovanni Malagò (25). L’Italia si è tenuta in linea con i risultati di Pechino 2008 e Londra 2012, quando aveva concluso al 9° posto nel medagliere, proprio come a Rio 2016. Nelle Olimpiadi cinesi le medaglie totali erano state 27, in quelle londinesi 28.

Rispetto a quattro anni fa, il risultato è stato leggermente migliore perché a parità di ori (8 complessivi), è aumentato il numero di argenti12 quest’anno – che hanno permesso di superare le altre nazioni che avevano conquistato 8 medaglie d’oro (nel dettaglio Australia, Paesi Bassi e Ungheria) e di issarci nella top ten. A completare il bottino azzurro ci sono anche 8 bronzi.

Nel bilancio tricolore pesano le zero medaglie giunte dall’atletica, come non accadeva da ben sessant’anni: l’ultima volta era stato ai Giochi di Melbourne 1956. Le assenze di Tamberi e Schwazer, per ragioni diverse, hanno ridotto al minimo le speranze di conquistare una medaglia, dato che i due erano quelli più accreditati, e purtroppo non si sono verificati altri exploit. Qualche timido segnale, tuttavia, c’è stato: il quarto posto di Antonella Palmisano nella 20 chilometri di marcia e il quinto di Alessia Trost nel salto in alto, forse il rimpianto più grande.

Nel complesso i quarti posti sono stati una decina, alcuni dei quali un po’ sfortunati ma si tratta di aspetti da mettere in conto durante un’Olimpiade: talvolta basta davvero pochissimo per trasformare una medaglia di legno in una che conta davvero. Nel corso dei Giochi di Rio soltanto in tre giornate non abbiamo portato a casa medaglie e nel piatto delle emozioni va messo anche un formidabile inizio, con cinque medaglie nel secondo giorno di gara che ci hanno spinto ad un soffio dagli Stati Uniti primi nel medagliere in quel momento. Ecco perché il bilancio è positivo e non rimane che dire: grazie azzurri!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Marathon des Sables in Perù: iniziata la gara “infernale”

250 chilometri suddivisi 6 in tappe da correre