Pioggia battente sulla Mezza di Monza, ma è comunque festa per i runner

Pioggia battente sulla Mezza di Monza, ma è comunque festa per i runner

- in EVENTI, SPORT
100
0
Fonte immagine: http://www.ilcittadinomb.it/stories/Sport/mezza-di-monza-sotto-la-pioggia-in-4200-alla-partenza-i-nomi-dei-vincitori_1254104_11/

Chi ha preso parte alla Mezza di Monza 2017 non scorderà facilmente questa edizione, soprattutto per la pioggia battente. Ma è stata comunque una festa

Un vero runner non si ferma neppure di fronte alla pioggia: gli amanti della corsa lo ripetono spesso e ieri ne hanno dato un’ulteriore dimostrazione. Gli oltre 4 mila iscritti alla Mezza di Monza 2017 hanno dovuto affrontare delle condizioni difficili dal punto di vista climatico, con pioggia abbondante in gara, ma questo non li ha fermati e soprattutto non ha cancellato l’atmosfera di festa che caratterizza sempre eventi di questo tipo.

Diversi gli atleti di spicco al via, come Anna Incerti, Valeria Straneo e Sara Galimberti, e tra i partenti c’era anche un mito dell’atletica azzurra, Gelindo Bordin: il campione olimpico nella maratona a Seul alla soglia dei 60 anni non ha avuto paura di sfidare l’acqua e ha assecondato la sua passione per la corsa. Per via delle sue caratteristiche, il percorso – ricavato all’interno dell’Autodromo di Monza – si presta alla realizzazione dei primati, tuttavia le condizioni atmosferiche hanno complicato le cose, soprattutto per coloro che cercavano il miglior tempo personale.

Le gare più significative, ovvero la 30 chilometri maschile e quella femminile, sono state vinte rispettivamente da Stefano Ripamonti e Sara Dossena. Anna Incerti ha invece brillato nella 10 chilometri, andando a vincere con il tempo di 35’36”. Nella medesima gara, si è piazzata al terzo posto Valeria Straneo. Per quanto fossero difficili, le condizioni atmosferiche hanno trovato comunque il gradimento di alcuni atleti, a cui non dispiace correre con la pioggia.

E tanti, visto il contesto, si sono paragonati a quei piloti di Formula 1 che sperano nella pioggia poiché con pista bagnata riescono ad esprimere in maniera migliore le loro qualità. Certo, un conto è la pioggia e un altro il diluvio con cui i partecipanti hanno dovuto fare i conti, ma ciò non ha impedito che la giornata diventasse una celebrazione della passione per il running, trovando di che sorridere e gioire anche sotto l’acqua. Del resto, un vero runner non si ferma neppure sotto la pioggia e ieri, dal primo all’ultimo, in pista c’erano solo veri runner!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Maratona di Venezia: i favoriti al via

Mancano i grandi nomi di spicco nella startlist