Tamberi perde sul parquet ma se la cava

Tamberi perde sul parquet ma se la cava

- in EVENTI, SPORT
71
0
Fonte immagine: http://www.atleticalive.it/47632/tamberi-infila-due-punti-nellamichevole-di-a2-siena-pistoia/

L’esperienza estemporanea da giocatore di pallacanestro per Gianmarco Tamberi si è conclusa con una sconfitta, ma il saltatore non ha sfigurato sul parquet

Era solamente un amichevole, ma Gianmarco Tamberi l’ha presa terribilmente sul serio e sul campo da basket non ha affatto sfigurato. Sceso sul parquet con la maglia numero 4, agli occhi di chi non sapeva chi fosse è sembrato uno dei panchinari pronti a dare il cambio per far rifiatare i titolari. Tamberi ha messo insieme pochi minuti di partita, distribuiti nei primi tre tempi; troppo “caldo” l’ultimo per aspettarsi di vederlo far parte della sfida.

Con pochi giorni di allenamento alle spalle, il primatista italiano del salto in alto è sembrato a suo agio sul campo di pallacanestro e per niente estraneo a schemi e movimenti della squadra. Tamberi fa il suo debutto dopo 7 minuti di partita, mentre Siena – la sua squadra – è in vantaggio su Pistoia. L’inizio è tutt’altro che incoraggiante: l’uomo che lui dovrebbe marcare in quel frangente di gioco va a realizzare un tiro da tre punti. Si tratta però di Tyrus McGee, laureatosi campione d’Italia con Venezia appena lo scorso giugno. Non l’ultimo arrivato, insomma.

Il riscatto però non tarda ad arrivare: Gianmarco fa valere l’esperienza accumulata in 13 anni di basket giovanile e conquista prima un rimbalzo in fase difensiva e poi un altro in attacco, ottenendo pure il fallo. Va sulla lunetta e si dimostra freddissimo nei tiri liberi, mettendoli entrambi a canestro. Nelle altre apparizioni in campo risulterà meno incisivo, ma comunque sempre calato alla perfezione nel suo nuovo ruolo per una sera.

Purtroppo però la sua “vacanza” nel basket – come l’ha definita lui – non si conclude nel migliore dei modi: Siena perde proprio negli istanti conclusivi, beffata per appena un punto; la partita si conclude 89 a 88 per Pistoia e la maledizione che ha colpito Tamberi in questo 2017 sembra non volerlo abbandonare. Per il disappunto colpisce con un pugno la panchina, dopo aver sostenuto con grande partecipazione i compagni di squadra per tutto l’ultimo quarto. Ora per Gianmarco è tempo di vacanze vere e di staccare la spina, per poi cominciare a pensare al 2018, nella speranza che sia molto diverso rispetto a quest’anno che gli ha riservato, fino all’ultimo, solamente amarezze.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Maratona di Venezia: i favoriti al via

Mancano i grandi nomi di spicco nella startlist