Torna la “Christmas Run”: l’allenamento natalizio collettivo è in programma a Roma il 18 dicembre

Torna la “Christmas Run”: l’allenamento natalizio collettivo è in programma a Roma il 18 dicembre

- in EVENTI, SPORT
403
0

Il 18 dicembre torna l’appuntamento con la “Christmas Run”, l’oramai tradizionale evento capitolino che, a ridosso del Natale, da otto anni coniuga la passione per il running con la solidarietà.

Domenica 18 dicembre si terrà a Roma l’ottava edizione della “Christmas Run”, un evento diventato oramai una piacevole ricorrenza per tutti i runners, amatoriali e non. Nato nel 2009 come una sorta di allenamento collettivo a ridosso delle festività natalizie, oggi conta diversi iscritti e permette di correre assieme ad altri appassionati, di godere dello scenario mozzafiato offerto da Villa Doria Pamphilj (entro il cui perimetro si svolgerà la gara non competitiva) e di partecipare anche a una serie di iniziative benefiche: la “Christmas Run”, infatti, è una corsa solidale dal momento che tutti i proventi di questa kermesse saranno devoluti in beneficenza.

NELLA CORNICE DI VILLA PAMPHILJ – Correre in compagnia non solo per testare il proprio grado di preparazione, ma anche per festeggiare l’approssimarsi del Natale: è questo lo spirito con cui, sin dalla prima edizione, la “Christmas Run” di Roma accoglie le centinaia di partecipanti che arrivano da tutta Italia. Più che una semplice corsa, l’appuntamento capitolino è un autentico happening celebrato come un gigantesco allenamento collettivo e che, anche quest’anno, si svolgerà all’interno del bellissimo parco seicentesco di Villa Doria Pamphilj. La “Christmas Run”, infatti, è dedicata a tutti coloro che non vivono la passione per il running solo in funzione dell’agonismo o con la continua ossessione del cronometro: anche per questo, gli organizzatori hanno predisposto diversi percorsi a seconda della tipologia di concorrenti, da quelli abituati a correre una maratona a coloro che desiderano semplicemente fare una leggera sgambata all’aria aperta.

PER TUTTE LE ANDATURE – Proprio per venire incontro alle esigenze di tutti, si correrà su tre diverse distanze (5, 10 e 21 km), nel corso delle quali i partecipanti saranno divisi per gruppi ma anche in base all’andatura di ciascuno. La 5 km, in particolare, potrà essere affrontata in modo classico oppure nella modalità “Passion Race” che sarà intervallata anche da momenti di sosta, caratterizzati da esercizi funzionali. Lungo il percorso che si snoda attraverso l’incantevole scenario del più grande parco pubblico di Roma, l’organizzazione della “Christmas Run” metterà a disposizione anche 60 “pacemakers” che seguiranno i vari gruppi e ne sosterranno le diverse andature, da quelle pù sostenute fino al cosiddetto ritmo da “nordic walking”. Infine, per marcare maggiormente il carattere non competitivo della manifestazione, nel kit fornito a tutti gli iscritti sarà compreso il caratteristico copricapo da Babbo Natale e un paio di guanti, rigorosamente rossi per l’occasione.

LE ALTRE INIZIATIVE DELLA GIORNATA – Ma la “Christmas Run” non si concluderà una volta tagliato il traguardo: i volontari infatti organizzeranno delle brevi visite guidate all’interno del parco per svelarne la storia e i segreti. Inoltre, al termine della gara avrà inizio la festa vera e propria: dopo le classiche foto di rito e il taglio del panettone, i partecipanti riceveranno, come ricordo di questa edizione, una pettorina personalizzata con la stampa del proprio nome e cognome. E non mancherà nemmeno il momento dedicato alla solidarietà: le quote di iscrizione (3 euro per gli Under 12 e 5 euro per tutti gli altri) verranno interamente devolute a quattro diverse Onlus, impegnate nel promuovere progetti a favore dei minori disagiati e anche di alcune case-famiglia a Roma. Insomma, un motivo in più per scegliere di trascorrere una giornata all’aria aperta e aiutare anche chi ne ha bisogno.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Maratona di Venezia: i favoriti al via

Mancano i grandi nomi di spicco nella startlist