Vuoi correre una maratona? Leggi i 5 consigli della leggenda del running Haile Gebrselassie

Vuoi correre una maratona? Leggi i 5 consigli della leggenda del running Haile Gebrselassie

- in SPORT, TRAINING
194
0

“Tutti possono correre una maratona. Credetemi. Tutto sta nella testa” sono queste le parole del grande campione etiope. Ecco i suoi consigli per preparare mente e corpo ad una maratona.

Haile Gebrselassie è un vero e proprio mito del mondo della corsa: quattro volte campione mondiale e due volte campione olimpico, l’atleta etiope ha un curriculum insuperabile nella storia del running e continua ancora ad accumulare vittorie e a registrare tempi da record. E chi meglio di lui potrebbe consigliare un runner che desidera avvicinarsi alla regina delle corse su come prepararsi ed affrontarla al meglio? Ecco i 5 consigli di uno dei più grandi fondisti di tutti i tempi.

@HaileGebr da Twitter

1. Lavora prima sulle basi. Concentrati anzitutto sul tuo benessere, facendo moto il più possibile durante il giorno, persino in ufficio: vai a parlare con i tuoi colleghi di persona, invece di servirti delle mail o chiamandoli al telefono. Utilizza le scale il più possibile: qua da noi in Etiopia è una necessità perché manca spesso la corrente e gli ascensori il più delle volte non funzionano. Segui un’alimentazione variata e mangia moderatamente. Nel mio Paese siamo fortunati perché abbiamo un tipo di pane, chiamato injera, realizzato con un cereale che contiene molto ferro e nutrienti preziosi, il Teff. Ed evitiamo i fast food, anche perché qui non ci sono. È molto importante anche bere acqua e caffè (quest’ultimo senza esagerare, nda) e dormire a sufficienza. E per alleviare lo stress, niente di meglio della corsa.

2. Non è “solo” una corsa. Gli atleti africani dicono, con molta semplicità: “Una maratona è una maratona”. Ciò implica il fatto che possa essere crudele ed imprevedibile e per questo motivo è necessario essere umili ma determinati. Nel corso della maratona può succedere davvero di tutto, devi essere tu a trovare il modo per affrontare le difficoltà. Sorridi sempre, allena la tua mente e cerca di ingannare il tuo corpo pensando che quello che stai provando ti piace e ti appassiona. Pensa alle persone che ami e a tutti i sacrifici che hai dovuto fare durante le sessioni di allenamento. È tutto qui, nella tua testa.

3. Devi allenare la forza. Questo tipo di allenamento non è utile solo per i velocisti o i saltatori ma anche per i fondisti. Io avevo allestito una sala vicino al mio ufficio a questo scopo. Basta allenarsi una volta a settimana; io lo facevo più spesso ma perché correvo a livelli professionali. Per quale motivo è importante? Il motore del movimento sono i muscoli dei glutei ed è necessario anche avere un core forte, in modo da mantenere sempre una postura corretta ed ottimizzare la corsa, in modo da evitare gli infortuni. Non dimenticare di allenare anche le caviglie e i polpacci.

4. Utilizza l’attrezzatura giusta. L’unico vero “strumento” che conta davvero nella corsa sono le scarpe, quindi sceglile sempre di qualità e ricordati di cambiarle sempre ogni 500 km perché con l’usura aumentano anche i rischi di infortunio.

5. La corsa deve essere il tuo stile di vita. Questo è il mio consiglio più importante: cerca di fare della corsa un’abitudine. Io quando sono di malumore inizio la mia giornata con una bella corsa per scacciare via lo stress e liberare la mente dai brutti pensieri. Durante la corsa mi concentro sulle cose davvero importanti della mia vita e sulla giornata che affronterò. Non è necessario che tu corra tutti i giorni, piuttosto fai diventare la corsa parte integrante della tua routine, un po’ come lavarsi i denti prima di andare a letto.

Il Team di Runningmania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Come riprendere a correre più forti di prima dopo una lunga pausa

Non lasciamoci abbattere da uno stop prolungato: ecco