Le applicazioni per la corsa più utilizzate

Le applicazioni per la corsa più utilizzate

- in STYLE, TECH DESIGN
3439
0

La tecnologia può essere molto d’aiuto ad un runner durante l’allenamento e non solo: vediamo quali sono le applicazioni dedicate alla corsa più utilizzate

La vita del runner è migliorata molto nel corso degli anni grazie alla tecnologia: dall’abbigliamento alle scarpe, i progressi tecnologici consentono oggi di correre in condizioni sempre ottimali o quasi, senza rinunciare al comfort e riducendo il pericolo di infortuni. A rendere le cose più semplici al podista, però, contribuisce anche un altro tipo di tecnologia, differente da quella incentrata su indumenti e calzature: parliamo delle applicazioni per device mobili dedicate alla corsa.

Le app per smartphone possono rivelarsi molto utili per un runner: consentono, infatti, di tenere sempre sotto controllo gli aspetti tecnici dell’allenamento, come valori, distanze, consumo energetico, e in molti casi possono fungere anche da stimolo per quei podisti che peccano un po’ dal punto di vista della disciplina e necessitano di essere spronati. Ma quali sono le app migliori? Ne esistono tantissime da scaricare, e ogni runner può sperimentare a piacimento fino a trovare quella più adatta. Intanto andiamo a scoprire quali sono quelle più utilizzate dagli amanti della corsa.

Endomondo è forse l’app più conosciuta in assoluto e per certi versi la più “professionale”: al momento della registrazione, infatti, sottopone gli iscritti ad un test per valutarne le capacità e in base ai risultati del test mette a punto un piano di allenamento adeguato al livello del nuovo iscritto. Con l’avanzare degli allenamenti, il piano viene modificato a seconda dei progressi. Esiste la versione a pagamento e quella gratuita, che potrebbe far storcere il naso per via dell’eccessiva pubblicità.

Runtastic, oltre alle funzioni base di qualsiasi app per tenere conto della distanza percorsa, del chilometraggio e della velocità (più altri parametri), ha un passo in più dal punto di vista motivazionale: con la funzione Power Song, infatti, è impossibile impostare una canzone preferita che l’app farà partire durante la corsa, con l’obiettivo di spingere il runner a tenere duro e superare i propri limiti.

Runmeter è l’app ideale per i più puntigliosi, che vogliono avere sempre sotto controllo tutti i parametri durante una seduta di allenamento; grazie ai feedback vocali, infatti, Runmeter tiene costantemente informato il runner su come procede l’allenamento, e la comunicazione di queste informazioni può essere impostata a piacimento a intervalli regolari. È disponibile, però, soltanto per dispositivi iOS.

Strava si distingue per un’interfaccia piuttosto ricca ma al tempo stesso facile da utilizzare e perciò alla portata di tutti. Pecca un po’ in fatto di assistenza vocale, ma consente di importare allenamenti che sono stati registrati su altre piattaforme, mostrando quindi una duttilità che manca ad altre applicazioni.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Scegliere il giusto abbigliamento Reebok per allenarsi al meglio

Vediamo quali sono gli indumenti e le calzature