Il trail running: tutti i benefici

Il trail running: tutti i benefici

- in TRAIL
753
0
img_2705740272245534.jpg

Se correre su strade asfaltate è ripetitivo, noioso e volete provare qualcosa di diverso, il trail running fa al caso vostro.

Il trail running è dedicato a tutti i road runner che sono alla ricerca di qualcosa di nuovo ma anche ai ragazzi che amano la natura e che si dedicano alla corsa in libertà. Per praticare questa attività sportiva, è sufficiente avere a disposizione un comune parco cittadino oppure una collina appena fuori città. Correre in mezzo alla natura è un’esperienza che coinvolge sempre più runner ma anche sportivi che abitualmente si dedicano ad altre discipline.

Nel trail running i ritmi da sostenere sono meno sostenuti rispetto a quelli delle gare su strada. Vengono alternati tratti da percorrere a piedi a tratti da fare di corsa, tenendo in considerazione la tipologia di terreno e il dislivello in questione. Le variazioni del gesto motorio che inevitabilmente si affrontano, sono particolarmente utili a livello muscolare.

21-trail-tips

Il fondo dei sentieri solitamente è più morbido dell’asfalto e consente di avere un impatto ridotto col suolo, sia articolare che tendineo. La temperatura, così come l’umidità presente nell’aria nelle zone ricche di vegetazione, sono inferiori se paragonate a quelle del centro cittadino. È possibile quindi praticare il trail running anche nel periodo più caldo dell’anno riducendo la possibilità di incorrere in un colpo di calore. La corsa alternata al cammino, movimenta il percorso e rende meno noiose le sessioni di allenamento o gara. Inoltre, la medesima alternanza abbinata al fondo morbido, consente di ridurre notevolmente i tempi necessari per il recupero.

Praticando abitualmente trail running, si ottiene uno sviluppo muscolare armonico del busto e degli arti inferiori. Per ottenere risultati ottimali, è necessario avvalersi dell’utilizzo delle bacchette per gli arti superiori. Con questo tipo di attività fisica ci si trova a contatto diretto con la natura, talvolta si scoprono paesaggi meravigliosi e si riesce a trovare un perfetto equilibrio fra mente e corpo. Quando il tracciato da seguire presenta tratti con pendenze eccessive o un fondo irregolare, è consigliabile smettere di correre e iniziare a camminare a passo sostenuto. Così facendo risparmierete energie preziose ma otterrete comunque un rendimento eccellente.

I tempi di percorrenza non hanno una grande importanza nel trail running e l’ansia da prestazione deve essere messa da parte. Meglio ascoltare sempre il proprio corpo e scegliere percorsi che siano adeguati alle proprie capacità. Solo così facendo si possono ottenere risultati eccellenti sia dal punto di vista fisico che psichico.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Scoprire la montagna grazie alla corsa: le meraviglie dello skyrunning

Conosciamo da vicino una disciplina che sta trovando