I dolori del giorno dopo: è acido lattico? No!

I dolori del giorno dopo: è acido lattico? No!

- in WELLNESS
1041
0
Fonte immagine: http://www.lechim-prosto.ru/lechenie-doma/nevrologiya/sedalishhnyj-nerv

Quante volte il giorno dopo un allenamento intenso ti sei ritrovato con le gambe doloranti? Sappi che non è acido lattico: scopriamo di che cosa si tratta

Il giorno che segue un allenamento particolarmente intenso è temuto da molti atleti per via dei dolori che colpiscono le gambe e rendono problematiche anche le operazioni più semplici, come salire e scendere le scale oppure allacciarsi le scarpe. Erroneamente, molti sono convinti che si tratti di acido lattico che appesantisce gli arti inferiori, retaggio dell’allenamento del giorno prima. Ci troviamo di fronte ad una leggenda, per di più priva di fondamento. Vediamo perché.

Il tipico dolore alle gambe del giorno dopo si presenta anche dopo sedute, ad esempio di esercizi di squat, in cui la produzione di acido lattico – o più precisamente lattatonon è elevata, ragion per cui il dolore non dipende da tale composto chimico. Da cosa è dovuta, dunque, la sensazione dolorosa che si percepisce il giorno successivo? Si tratta di indolenzimento muscolare, generato dalla contrazione eccentrica che ha coinvolto i muscoli durante l’allenamento.

M_gambe-corsa-muscoli-runnersworld

Può essere definito a tutti gli effetti un danno a livello strutturale, che dà vita al cosiddetto dolore muscolare a insorgenza ritardata (conosciuto anche come DOMS, acronimo di Delayed Onset Muscle Soreness); il muscolo duole poiché risulta lesionato e per tale motivo è necessario intervenire per ripararlo. In che modo? Attraverso l’alimentazione: per questo si consiglia di nutrirsi nella mezz’ora che segue uno sforzo fisico intenso, proprio per facilitare e velocizzare il recupero.

In questo caso sono particolarmente indicati gli aminoacidi a catena ramificata e la glutammina, contenuta in diversi alimenti quali formaggio, yogurt e latte, ma anche nella soia, nella frutta secca, nei fagioli e in alcuni tipi di carne, nello specifico il tacchino. Si rivela efficace per ridurrel’infiammazione” dei muscoli, agevolando la sintesi proteica. Aggiungere questi alimenti nella fase post allenamento sarà utile per limitare gli effetti negativi della sessione sui muscoli, permettendo una più rapidariparazione” di ciò che è stato danneggiato dagli esercizi effettuati.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Infiammazione cellulare: come sconfiggerla in 6 mosse

Sfiammare l’organismo è fondamentale per evitare l’insorgenza di