I più efficaci rimedi naturali contro le punture di zanzara

I più efficaci rimedi naturali contro le punture di zanzara

- in WELLNESS
279
0

La natura ci ha condannati a sopportare le zanzare però ci fornisce anche utili rimedi per contrastarne le punture, alleviando gonfiore e prurito.

Se un tempo le zanzare erano l’incubo delle serate estive, ora pungono durante tutto l’arco della giornata. L’aumento delle temperature che ha interessato l’intero globo, l’addensansi di una sempre maggiore umidità e la migrazione di molte specie di insetti da una zona all’altra sono tutti fattori che hanno comportato una proliferazione incessante delle zanzare. Solo in Italia si contano 60 diverse specie di questi fastidiosi (e, a volte, pericolosi) insetti, che diventano sempre più aggressivi, tenaci e le cui punture, spesso, sono anche dolorose. Tuttavia, si può ricorrere a dei rimedi naturali per alleviare gonfiore, prurito e la sensazione di dolore lasciata dalla puntura di zanzara. Per ridurre l’infiammazione conseguente al morso di quest’insetto, è utile tamponare il punto interessato con un batuffolo di cotone intinto in acqua e sale o nel succo di limone.

landscape-1467812389-problemi-zanzare

Nel caso di gonfiore persistente, si può ricorrere al miele che ha proprietà antibatteriche: è sufficiente applicarne una piccola dose sulla puntura, coprire la parte con una garza sterile e attendere mezzora per sentire giovamento e ridurre l’enfiagione. Se si fa uno spuntino a base di banana, cosa peraltro molto salutare per chi pratica sport, basta strofinarne la buccia sulla puntura di zanzara per trovare sollievo dal prurito e ridurre l’arrossamento. Gli stessi effetti lenitivi si provano spalmando sulla parte interessata del succo di fico o dell’estratto di aloe vera. Un cubetto di ghiaccio, avvolto in un fazzoletto e tenuto per qualche minuto sulla puntura, aiuta ad attenuare la sensazione dolorosa, tipica dei morsi della Aedes albopictus (zanzara tigre). La cipolla non è tra le verdure più profumate ma ha importanti proprietà antibiotiche perché contiene ammoniaca. Applicando metà cipolla sopra la parte dolente, e lasciandovela per qualche minuto, si sente un immediato beneficio.

ledum_spray

La lavanda aiuta moltissimo a lenire i fastidi conseguenti al morso di zanzara perché è una tra le piante antibatteriche e antisettiche più efficaci del mondo. Non occorre fare decotti o altro, ma è sufficiente strofinare fiori e foglie di lavanda sulla puntura per sfiammare la zona, e ridurre rigonfiamento e dolore. La papaya non solo è buonissima ma ha incredibili proprietà nutrizionali e medicamentose. Oltre a rappresentare un’ottima fonte di energia e a contenere quantità elevate sia di vitamine che di sali minerali, la papaya ha degli enzimi che svolgono un’azione analgesica. Spalmandone la polpa sopra il morso di zanzara si ottiene un beneficio quasi istantaneo e si evita il persistere dell’infiammazione. L’olio di Neem è un estratto usato nella fitoterapia come antinfiammatorio e antibatterico: basta applicarne qualche goccia sulla puntura di zanzara per sentire sollievo da prurito e dolore. Inoltre, quest’olio essenziale funge anche come repellente, per zanzare e altri fastidiosi insetti. Anche la menta è un toccasana per rimediare alle spiacevoli conseguenze dei morsi di zanzara: se si strofina qualche fogliolina di menta piperita sulla puntura, si riduce l’infiammazione e si attenua notevolmente il prurito.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Se i piedi del runner si addormentano…

Sono tanti i runner a cui si addormentano