Si dimagrisce anche correndo con il freddo?

Si dimagrisce anche correndo con il freddo?

- in WELLNESS
239
0
Fonte immagine: https://theguycornernyc.com/2016/11/10/three-things-thatll-help-you-get-into-the-running-mood-this-winter/

Sono in tanti a pensare che per perdere peso si debba grondare di sudore quando si corre: in realtà la corsa invernale è altrettanto efficace. Anzi, di più

Il periodo estivo è il miglior alleato per chi svolge attività fisica con l’obiettivo di perdere peso. Sbagliato: chi pensa che per dimagrire si debba sudare copiosamente ha un’idea errata e fuorviante della corsa e del funzionamento del nostro organismo. Correre con le basse temperature si rivela altrettanto – se non persino di più! – efficace, poiché con il freddo si consumano più calorie mentre si pratica attività fisica, e bruciare calorie è l’elemento fondamentale per liberarsi dei chili in eccesso.

Il fatto di avere più possibilità di dimagrire correndo con il caldo è un luogo comune che resiste nonostante sia stato più volte e ampiamente smentito. Può darsi che sia stato reso tanto solido dalla pigrizia di chi, dopo aver corso nelle settimane dell’anno più calde – provato dall’esperienza – ha gettato la spugna rimandando gli sforzi per perdere peso alla primavera successiva. In realtà, correre anche in autunno e in inverno aumenta le probabilità di perdere peso.

Se non altro perché si pratica attività fisica con costanza tutto l’anno, e la regolarità è la principale arma in mano a coloro che hanno come obiettivo smaltire i chili di troppo. Regolarità e piccoli passi, tutto l’anno, a prescindere dalla stagione. Un’altra errata convinzione è che durante il periodo invernale, per far fronte al “freddo”, si debba aumentare la quantità di grassi nella dieta: sbagliato pure questo. Innanzitutto perché, con case e uffici dotati di riscaldamento, viene a mancare l’esigenza di “combattere” al freddo.

In secondo luogo, un’alimentazione equilibrata e sana lo deve essere tutto l’anno, senza variazioni dovute al clima o ad altri fattori “improbabili”: le quantità di carboidrati, proteine e grassi per chi pratica sport devono restare le stesse, in linea di massima 40% carboidrati, 30% proteine e 30% grassi all’interno di un regime alimentare vario. L’unica differenza sta nell’idratazione: in estate si ha una maggiore dispersione di liquidi e sali minerali poiché si suda di più, dunque in inverno l’integrazione di tali elementi può essere inferiore, ma solo perché è minore la sudorazione.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Gli effetti benefici della vitamina D sulla corsa

La vitamina D è un micronutriente davvero straordinario