Autunno, tempo di zucca: tutti i pregi di questo ortaggio

Autunno, tempo di zucca: tutti i pregi di questo ortaggio

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
570
0

Ecco perché la zucca è magica, non solo nell’aspetto!

Tra gli alimenti più amati dell’autunno c’è senza dubbio la zucca, grande protagonista dei mesi di ottobre e novembre e delle festività stagionali. La zucca, con il suo sapore dolce e la consistenza morbida, quasi vellutata al palato, non è soltanto un cibo gustoso di cui sono ghiotti persino i bambini, notoriamente poco tolleranti in fatto di verdure. È anche un alimento ricchissimo di vitamine, minerali e altre sostanze fondamentali per il benessere dell’organismo, nonché un ingrediente prezioso che permette di realizzare una varietà pressoché infinita di piatti. Oltre ai raffinati primi, soprattutto risotti, con la zucca si possono realizzare anche zuppe (celebre quella che vede l’aggiunta di ceci già cotti) e panini: in questo caso, una ricetta ottima prevede l’utilizzo del pane di zucca profumato all’arancia e poi farcito con hamburger di tacchino, semi di chia e curcuma, tutti alimenti perfetti per chi fa sport, per esempio per runner e ciclisti. Le proprietà della zucca vengono riconosciute da dietologi e nutrizionisti, ma non costituiscono di certo una novità. Già gli antichi greci, infatti, avevano il chiaro sentore della natura quasi magica di questo cibo delizioso.

Essi consideravano sacra la zucca e, dopo averla svuotata, utilizzandone la polpa, la lasciavano essiccare per usarla come contenitore che serviva per trasportare il sale, ma anche latte e cereali. Nelle zucche più grandi, poi, venivano trasportati anche oggetti di cucina quali ciotole e posate destinate a fare lunghi viaggi. Probabilmente, il destino di questo cibo è indissolubilmente legato al suo aspetto, alla “cocuzza” dura e all’interno aggrovigliato proprio come un cervello, da cui derivano modi di dire comuni come “sei fuori di zucca” oppure “zucca vuota”. Tra i tantissimi pregi della zucca non si può non annoverare il ridotto contenuto calorico che la rende perfetta anche per chi è a dieta, nonché lo straordinario potere saziante. Nonostante il suo sapore viri decisamente verso il dolce, la zucca dà il meglio di sé nelle preparazioni salate, soprattutto se viene speziata nel modo giusto e mixata agli ingredienti che meglio si sposano con il suo retrogusto delicato.

Il fatto poi che sia ricchissima di acqua, fa sì che in molti la definiscano l’anguria dell’autunno; come questo frutto, è dolce pur essendo povera di zuccheri e ricca di antiossidanti, fibre e vitamina A. Altrettanto prezioso è il suo potere depurativo, così spiccato da far sì che anche chi è fissato con la forma fisica ne vada matto. Nessuna parte della zucca si butta via, e se la polpa serve in cucina mentre la “cocuzza” viene utilizzata come recipiente per gli scopi più vari e assurdi (basti pensare per esempio alle consuetudini legate alla festività pagana di Halloween), anche i semi trovano la loro giusta collocazione in cucina. Essiccati e venduti nei supermercati in pratiche bustine, i semi di zucca sono ottimi tostati, da sgranocchiare la sera davanti alla tv al posto dei popcorn oppure durante le sagre di paese al posto delle patatine fritte. Come tutti gli altri semi, poi, anche quelli di zucca vengono usati per arricchire e insaporire zuppe, minestre e insalate, cui danno quel tocco di gusto e salute in più. Provare per credere!

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Running, ecco come inserire le ripetute nel proprio allenamento

Le ripetute rappresentano il miglior tipo di allenamento