Ecco perché non puoi improvvisare nel trail running

0
657
non-puoi-improvvisare-nel-trail

Desiderate avvicinarvi al mondo del trail? Ecco quello che dovete sapere su questa specialità del running.

Il trail running non è uno sport come gli altri, con regole e misurazioni precise: in questa disciplina, infatti, vige il cosiddetto spirito “trail”, dove il tempo è una questione relativa e gli altri partecipanti non sono avversari ma compagni di viaggio. Nel trail, infatti, aiuto reciproco e condivisione della fatica hanno la meglio su tutto. Ciò non significa che in questo sport non esista il lato competitivo: senza dubbio esiste, ma viene vissuto in maniera diversa rispetto al running tradizionale.

Perché il trail è diverso ma affascinante

Esistono altri aspetti fondamentali da considerare riguardo il trail: anzitutto ci si muove in un contesto in cui si è circondati dalla natura, e questo porta ad un’altra considerazione importante, cioè che occorre essere equipaggiati ed atleticamente preparati. Quest’ultimo aspetto non è da sottovalutare poiché le prove di endurance presentano un’alta dose di imprevedibilità data appunto dal contesto naturale e che bisogna imparare a riconoscere e prevedere. Per questo motivo la semplice preparazione da runner “puro” non basta.

non-puoi-improvvisare-nel-trail

Altro dettaglio che differenzia un runner tradizionale da un trailer è l’equipaggiamento. Cosa non deve mancare a chi si cimenta in questa specialità? Sicuramente uno zaino che sia adatto alla corsa in natura; una giacca scaccia acqua e antivento; una scorta idrica ed alimentare e, non ultimo, un mini kit di pronto soccorso. Naturalmente l’equipaggiamento va modificato ed adattato in base alle necessità e alla distanza, al tipo di percorso e alle condizioni meteo.

Lascia a casa le tue paure ma impara a comprendere i tuoi limiti

Capita spesso di vedere dei neofiti trovarsi in serie difficoltà durante una gara di endurance trail. Questo accade perché si sottovalutano diversi aspetti: oltre alla mancanza d’esperienza, una non sufficiente preparazione atletica e l’iscrizione ad una gara troppo lunga ed impegnativa. Il trail running chiede onestà: per questo bisogna imparare a valutare gli aspetti suddetti in maniera oggettiva e sincera. Non basta, inoltre, la parte atletica e fisica in sé, è necessario anche sapersi organizzare. Ciò significa imparare a gestirsi le riserve idriche e alimentari e avere un equipaggiamento studiato a puntino per affrontare al meglio il percorso.

non-puoi-improvvisare-nel-trail

Se da una parte la troppa sicurezza può rivelarsi una falsa amica del trailer, portandolo a sottovalutare le eventuali problematiche che il trail comporta, anche i troppi timori possono “frenarti”. Nonostante vi siano  dei potenziali pericoli e rischi, si parla comunque di una sana sgambata in natura. Se si è alle prime armi una buona strategia è quella di affrontare questa nuova sfida in gruppo, testare se stessi “su campo” senza necessariamente gareggiare.

Il trail running è una disciplina stupenda e che merita di essere provata, almeno una volta, ma è importante affrontarla con la testa, prima che con i piedi!

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Le 10 competizioni di Ultratrail più spettacolari al mondo

I 6 percorsi di trail più lunghi del mondo