I 10 errori da principianti da evitare nel triathlon

0
176
10-errori-da-principianti-triathlon

Ti stai allenando per la tua prima gara di triathlon? Ecco gli errori “da novellino” che devi conoscere ed evitare.

1. Porti degli obiettivi troppo ambiziosi per la tua prima competizione

La prima gara di triathlon deve essere anzitutto divertente: niente stress o troppe ansie sulla prestazione, te la devi vivere al massimo! Ci saranno, in seguito, tante altre prove dove raggiungere risultati importanti. Meglio, per ora, fissare degli obiettivi realistici e goderti la “prima volta” con sano entusiasmo.

2. Cambiare alimentazione la mattina della gara

Meglio non “sperimentare” un’alimentazione diversa dal solito il giorno della gara, o rischi di avere brutte sorprese durante la competizione. Consuma la tua colazione abituale e non cambiare le tue ricariche energetiche di barrette, gel e frutta che avevi già sperimentato e preventivato. Una delle cause più comuni di ritiro dalle gare di triathlon sono i problemi di stomaco e intestinali.

10-errori-da-principianti-triathlon

3. Non prepararti sulle transizioni

Imparare a gestire i cambi è fondamentale, per questo devi arrivare il giorno della gara perfettamente in grado di affrontare sia fisicamente che mentalmente la T1 (transizione da nuoto a bici) e la T2 (transizione da bici a corsa).

4. Arrivare impreparato alle zone cambio

Gestisci con concentrazione e calma i cambi. Controlla qual è la tua postazione e dove si trovano le entrate e le uscite per le diverse frazioni. Serviti di qualche punto di riferimento per riconoscere subito la tua postazione e prima di lasciarla assicurati di aver posizionato tutti gli accessori in maniera corretta e senza invadere gli spazi degli altri triatleti.

10-errori-da-principianti-triathlon

4. Non conoscere bene le regole del triathlon

Come ogni disciplina sportiva, il triathlon prevede un regolamento ben preciso ed ignorarlo, specie alla prima gara, è un errore imperdonabile. Non solo, ogni gara ha le sue regole, per questo motivo al momento dell’iscrizione è bene informarsi anche su questo aspetto.

6. Non costruire una solida base di allenamento

Sono tre le discipline del triathlon e occorre allenarle tutte, possibilmente cercando di focalizzarsi nelle frazioni in cui si è meno bravi. Non metterti fretta, creati prima una base di allenamento solida. Dopodiché potrai metterti alla prova in gara.

10-errori-da-principianti-triathlon

7. Seguire il ritmo altrui

Mantieni i tuoi ritmi, non farti influenzare dagli altri triatleti: corri, pedala, nuota come sai fare tu e alla tua velocità. Il rischio, altrimenti, è quello di esaurire le energie ancor prima di terminare la gara.

8. Non aver mai provato il nuoto in acque libere prima della gara

Gran parte dei triatleti allena la frazione di nuoto in piscina ma le gare generalmente avvengono in mare aperto o in un lago. Il nuoto in acque libere differisce molto da quello in piscina, ragione per la quale sarebbe opportuno provarlo almeno una volta prima della gara, anche per testare la muta.

10-errori-da-principianti-triathlon

9. Non portarti appresso crema solare e anti-sfregamento

È uno degli aspetti al quale magari non si pensa comunemente ma una gara a lunga distanza come il triathlon comporta anche dei piccoli fastidi, come scottature solari, irritazioni da sellino o da muta. Portare con sé una crema solare e un prodotto anti-sfregamenti può davvero fare la differenza.

10. Non sapere fare la manutenzione della bike e degli altri accessori

Nelle gare di triathlon è vietato l’aiuto esterno, ciò significa che dovrai imparare a prevenire e risolvere in autonomia ogni imprevisto in gara. Ciò include saper sostituire la camera d’aria della bici, riposizionare la catena e così via, ma implica anche la quotidiana manutenzione e cura degli altri accessori come il lavaggio della muta o la pulizia degli occhialini.

10-errori-da-principianti-triathlon

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Come preparare al meglio il tuo primo triathlon sprint

Allenarsi per il triathlon? Non è impossibile, basta organizzarsi