Il recupero nelle ripetute in allenamento

Il recupero nelle ripetute in allenamento

- in CONSIGLIATI, RUNNING
1967
0

Le ripetute sono una particolare tipologia di allenamento che prevede l’alternanza fra momenti di corsa veloce (eseguiti in genere al di sopra di quella che è la soglia anaerobica) e intervalli dedicati al recupero, che possono essere di corsa lenta, da fermo oppure in souplesse.

In questo tipo di allenamento, il recupero assume un’importanza fondamentale poiché consente di correre per un tempo o una distanza superiore rispetto a quanto si potrebbe correre con la corsa continua e consente in tal modo di stimolare per un tempo più lungo i meccanismi che si desidera allenare.
Per comprendere meglio, l’obiettivo del recupero non è quello di prolungare la frazione di corsa all’infinito o quasi, bensì prolungare la seduta da eseguire in condizioni fisiologiche maggiormente allenanti. Se l’intervallo dedicato al recupero è troppo lungo, l’allenamento diventa inefficace, così come avverrebbe se i ritmi del recupero stesso fossero troppo lenti. In questi casi l’organismo tende a ristabilire condizioni fisiologiche che sono troppo lontane da quelle allenanti che si vorrebbero raggiungere, rendendo così poco utili le ripetute. I momenti di recupero, perciò, vanno visti come una parte attiva della seduta di allenamento e non come un momento passivo. 

Il consiglio generale è quello di non correre “a tutta” la fase veloce, in modo da non dover poi rallentare troppo o prolungare eccessivamente la fase di recupero. Naturalmente per impostare la durata di ripetute e recuperi è necessario conoscere diversi parametri, fra i quali la lunghezza della frazione da correre velocemente e i chilometri totali di corsa veloce, la velocità del recupero e dei tratti veloci e il numero complessivo delle ripetute. Inoltre se l’allenamento serve per preparare una corsa, per poter essere efficace è necessario conoscere la distanza della gara per la quale ci si sta preparando, le caratteristiche, l’esperienza e il livello di forma dell’atleta e quanto tempo si ha a disposizione prima della gara.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti