Running: allenarsi con le scarpe ammortizzate è dannoso?

Running: allenarsi con le scarpe ammortizzate è dannoso?

- in CONSIGLIATI, STYLE
1961
0

Per allenarsi e correre in modo corretto è necessario prestare una grande attenzione alle scarpe da utilizzare. La scelta va fatta tra innumerevoli modelli di calzature con caratteristiche tecniche ben precise.

Il vero runner sa quanto è importante scegliere la scarpa con la quale ci si andrà ad allenare. In commercio ne esistono di svariati modelli da scegliere in base alle proprie esigenze più specifiche.

Recenti studi condotti dalla Exeter University in Inghilterra hanno messo in evidenza che per la corsa è meglio utilizzare delle calzature con una suola estremamente bassa. In questo modo si ridurrebbero tutta una serie di disturbi come micro traumi o lesioni dovuti all’utilizzo di scarpe ammortizzate. Questo studio è stato condotto osservando il comportamento di 29 corridori che hanno calzato questa tipologia di scarpa. È venuto alla luce che il piede, durante l’allenamento, cadeva a terra in modo troppo pesante, con il rischio di incorrere in infortuni di diverso genere. È anche stato riscontrato che utilizzando scarpe con la suola ammortizzata il peso tendeva a concentrarsi solo ed unicamente sulla pianta del piede in maniera eccessiva. Questo studio ha anche messo in evidenza che la grande maggioranza dei runner almeno una volta nella vita ha sofferto di disturbi plantari, proprio per aver scelto il tipo di scarpa scorretto.

Una scarpa dalle caratteristiche minimal sarebbe quindi più indicata per un allenamento corretto. Una suola più bassa darebbe più aderenza al suolo e riuscirebbe a distribuire il peso del corpo durante la corsa in modo più omogeneo. In questo modo ci si avvicinerebbe di molto alla corsa fatta a piedi nudi dove la prima parte del piede che si appoggia a terra è sempre quella anteriore. Correndo in questo modo ogni muscolo, tendine e osso delle gambe sarebbe quindi meno sovraccaricato e preservato da disturbi che potrebbero anche cronicizzarsi. Lo studio quindi evidenzia come le scarpe ammortizzate siano in realtà più un danno per il corpo che un beneficio. Il consiglio finale dato da questi ricercatori è quello di munirsi di scarpe tecniche per la corsa estremamente minimali e non troppo elaborate.

landscape-1477314698-gettyimages-547497725

Ovviamente questi studi e risultati non vanno presi come una realtà definitiva in quanto la ricerca è stata fatta su un campione di runner estremamente ridotto. Ogni considerazione messa in luce dagli studiosi inglesi è stata poi pubblicata sull’ “American College of Sports Medicine” una rinomata rivista scientifica americana. La scarpa per il proprio allenamento va acquistata in base alle caratteristiche del proprio piede, al tipo di allenamento che si vuole fare e anche prendendo in considerazione la frequenza con la quale si va a correre. È sempre consigliabile rivolgersi a negozi specializzati valutando ogni più piccolo dettaglio della scarpa da indossare per il running. Il mercato di oggi offre una vastissima gamma di modelli, è certo che una suola troppo ammortizzata non garantisce una distribuzione del peso corretta sulle gambe.

 

 

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Mantenere alta la velocità sino a fine gara: ecco come fare!

La tendenza a rallentare nel finale di una