Correre in mezzo alla natura

Correre in mezzo alla natura

- in SPORT, TRAIL
1040
0

Correre fa bene allo corpo ma anche allo spirito! Per questo è molto importante scegliere con attenzione il luogo migliore dove praticare la corsa. Correre in mezzo alla natura è consigliabile per una serie di motivi.

Innanzitutto vedere piante, fiori, erba ma anche ascoltare il cinguettio degli uccelli e sentire i raggi del sole sul corpo migliora senza dubbio l’umore durante la corsa, aiuta a sentirsi più motivati e si avverte meno la stanchezza.

Stare all’aperto aiuta anche a migliorare la respirazione: stare a contatto con la natura, infatti, ci consente di respirare aria pura e ricca di ossigeno (al contrario di quanto avviene se si corre vicino alla strada oppure in palestra). Il ricambio ossigeno / anidride carbonica sarà più efficace e i nostri muscoli potranno trarne giovamento

Anche il sole esercita un beneficio notevole. Chi decide di correre all’aria aperta, anche se spesso non lo sa, si fa una bella scorpacciata di vitamina D che ha tantissimi effetti positivi sul nostro corpo. Questa vitamina, infatti, è la principale risorsa che abbiamo per mantenere in salute e per rendere più robuste le nostre ossa.

Infine, non bisogna trascurare l’importanza della scoperta del proprio territorio. Chi pratica la corsa in mezzo alla natura ha la possibilità di scoprire paesaggi e di vedere meraviglie che, chi si affretta in macchina nelle città, rischia di perdersi. Basta poco tempo per raggiungere un bosco, una collina oppure la campagna. Qui è sufficiente liberare la mente da tutti i pensieri della vita quotidiana e lasciare il proprio corpo libero di correre. Un’esperienza a costo zero ma che vi renderà felici!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Alla mezza maratona di Treviso nasce una stella

Vincere al debutto è roba da predestinati: è