Il doppio allenamento giornaliero è utile?

0
328

Il miglioramento delle condizioni fisiche, si sa, passa attraverso l’allenamento. A seconda delle discipline che si praticano e della forma fisica da voler raggiungere è fondamentale dosare le sedute, siano esse di running, di spinning, di nuoto o di altro.


Quando si preparano delle gare di corsa, ad esempio, soprattutto gare lunghe come le mezze maratone o le maratone, la grande quantità di chilometri da dover affrontare non può sempre essere concentrata in un unica seduta. In questo caso, il doppio allenamento non solo è utile, ma fondamentale, perché permette di distribuire al meglio le energie.

Anche in caso di sport combinati può essere utili suddividere le sedute. Nel triathlon, ad esempio, a seconda del livello di preparazione, si può scegliere di allenare una disciplina al giorno oppure di alternare, in una stessa giornata, due dei tre sport. Le lunghe pedalate mattutine in bici si possono così alternare con un allenamento in piscina la sera, oppure si può prevedere un doppio allenamento giornaliero con le specialità della corsa e del nuoto. Il tutto da definire a seconda del livello dell’atleta e a seconda delle modalità di reparazione scelte dall’allenatore.

Un ottimo aiuto nella definizione del workout e quindi nell’organizzazione del doppio allenamento può essere fornito dalla tecnologia: tenere sotto controllo parametri come i battiti cardiaci, la velocità del passo e, in casi di atleti di livello mondiale come i fratelli Alistair e Jonathan Brownlee, anche parametri fondamentali quali la formazione di lattato nel sangue, può essere un’indicazione importante su come distribuire gli allenamenti durante la giornata.

Il team di RunningMania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here