Il riso abbonda sulla tavola dei runner

Il riso abbonda sulla tavola dei runner

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
1124
0

Il riso è un alimento sano e nutriente che sazia pur non incidendo sul peso, ma non solo. Le sue tante proprietà lo rendono l’alleato ideale per chi soffre di disturbi gastrointestinali, cattiva digestione e glicemia alta.

Ogni runner che sia degno di questo nome sa benissimo che il riso è un alleato imbattibile per quanti tengono alla linea e alla forma fisica. Ma non è solo un alimento che sazia pur essendo ipocalorico, è anche un prodotto che vanta così tanti benefici da essere assolutamente indispensabile per ogni essere umano. Tra le tante proprietà che lo ergono ad amico dell’uomo, c’è quella di essere facilmente digeribile. Pur essendo molto nutriente, infatti, si assimila in un battibaleno, senza provocare quei fastidiosi disturbi gastrointestinali causati, molto spesso, da cibi poco sani. Chi fa un uso abbondante di riso, magari sostituendolo frequentemente alla pasta, conduce uno stile di vita alimentare molto più equilibrato e bilanciato, l’ideale per preservare lo stomaco da questi problemi.

Ma il riso non è consigliato solo a chi soffre di problemi del genere. È indicato anche per chi sta bene, perché, più in generale, è una vera e propria mano santa per l’organismo. Non è un caso, per esempio, che in Oriente sia l’ingrediente principale di ogni preparazione tradizionale, e che se ne faccia un uso praticamente smisurato. Prima dell’avvento del junk food, il cibo preconfezionato che ha stravolto la vita degli occidentali, d’altro canto, in pochi morivano prima di aver spento le fatidiche cento candeline. L’incidenza dei tumori, tra le altre cose, quando si consumava più riso e meno cotolette surgelate, era nettamente inferiore. E questo dovrà pur dire qualcosa, no? 

Ma torniamo al riso, amico di patiti del fitness e anche dei celiaci, poiché essendo privo di glutine è perfetto per chi è affetto da intolleranze alimentari più o meno gravi. E c’è dell’altro: ha un indice glicemico inferiore a quello che ha la pasta, ragion per cui è ottimo per i soggetti diabetici che vogliono tenere sotto controllo i valori che incidono sulla patologia. Quanto ai runner, invece, c’è un’altra ragione per cui il riso è considerato l’alleato praticamente perfetto: come già detto sazia e riempie molto più di altri alimenti, ma al tempo stesso non affatica lo stomaco, non appesantisce e garantisce, di contro, un senso di leggerezza impagabile. Il che significa, ovviamente, che può essere consumato senza alcun problema anche subito prima della corsa.

Dall’antipasto al dolce, passando per il primo piatto, può essere consumato in qualunque modo si desideri. Al mattino, ad esempio, anziché affidarsi alla solita avena, si può preparare un simil porridge a base di riso, rendendolo più gustoso con l’aggiunta di miele, cacao amaro e frutta, secca o fresca a seconda dei gusti. A pranzo fate incetta di tutti i suoi benefici accostandolo ai legumi, per garantire all’organismo un apporto proteico tale da darvi la giusta carica in vista dell’allenamento. Quello soffiato, invece, può essere utilizzato per realizzare delle barrette casalinghe, molto più sane e nutrienti di quelle preconfezionate. E ancora, largo a dolci d’ogni tipo, perché i runner, si sa, tengono alla linea, ma sono anche degli inguaribili golosi.

 

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

You may also like

Infiammazione cellulare: come sconfiggerla in 6 mosse

Sfiammare l’organismo è fondamentale per evitare l’insorgenza di