Stretching: esercizi per il dopo-corsa

Stretching: esercizi per il dopo-corsa

- in CONSIGLIATI, WELLNESS
1445
0
Fonte immagine: https://www.piuvivi.com/fitness/stretching-inguinale-esercizi-tendini-muscoli.html

Lo stretching si rivela molto utile anche al termine dell’allenamento, poiché può favorire il recupero: ecco alcuni esercizi consigliati per il dopo-corsa

Alla fine di una seduta di allenamento, è già tempo di pensare al recupero e predisporre il fisico affinché possa smaltire lo stress della corsa nella maniera migliore possibile. Ecco perché lo stretching si può rivelare davvero utile, ottimizzando i tempi e agevolando il recupero del runner. Ma quali sono gli esercizi di stretching più indicati per il dopo-corsa? Vediamoli insieme.

Molto importante è lo stretching per la schiena, che può accumulare tensione durante la corsa: l’esercizio prevede di sdraiarsi in posizione supina, portare le ginocchia al petto e mantenere la posizione; basta questo per consentire alla schiena di distendersi e smaltire la tensione. Mantenendo la medesima posizione, è possibile fare esercizi anche per i muscoli posteriori della coscia; basta sollevare una o entrambe le gambe e poggiarle contro una parete, facendo in modo che fra il busto e le gambe vi sia un angolo di 90 gradi. 

Per concentrarsi invece sui polpacci, è necessario appoggiarsi con le mani ad una parete tenendo uno dei piedi vicino ad essa, mentre l’altro va allontanato in maniera da distendere la gamba con il tallone sempre poggiato a terra. Una volta concluso con una gamba, si continua l’esercizio con l’altra. Rimanendo in piedi si può svolgere stretching per i muscoli anteriori della coscia, ovvero i quadricipiti; si piega all’indietro la gamba per afferrare poi con la mano la caviglia cercando di avvicinare il tallone al gluteo. Anche in questo caso, prima una gamba e poi l’altra.

Infine ecco gli esercizi per gli adduttori e l’area che comprende il bacino e le anche: si parte da seduti, tenendo la schiena dritta, si uniscono le piante dei piedi e utilizzando anche le mani bisogna fare in modo di avvicinare il più possibile i talloni alla zona dell’inguine, in questo modo si potrà distendere la parte superiore delle gambe. Come si può vedere, sono esercizi semplici ma in grado di facilitare il recupero e, perciò, caldamente consigliati!

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Trail: 10 consigli per correre in discesa più velocemente

Nelle gare di trail che comportano lunghi tratti