Quante maratone posso correre nella mia vita?

0
462

Quante maratone è possibile correre nell’arco di una vita? Non è così semplice rispondere a tale domanda; nel corso degli ultimi anni ad ogni maratona si assisteva ad una sorta di gara nella gara, ovvero la sfida fra runners a chi in un anno era capace di correrne di più.

Questo fenomeno è stato chiamato “plurimaratonismo” e ha portato diversi atleti a correre più di 50 maratone in un anno. Una cifra davvero elevata, visto che i top runner di questa disciplina ne corrono in media una decina all’anno.
I pluri-maratoneti vengono anche definiti “zombie“, poiché correre decine e decine di maratone durante l’anno non fa affatto bene alla salute. Correre con tale frequenza, infatti, comporta un maggiore logoramento del fisico e un conseguente decadimento delle prestazioni. Ha senso, dunque, correre cinquanta o più maratone all’anno? Decisamente no. Anche perché con l’avanzare dell’età i problemi fisici aumentano in modo considerevole e le statistiche ci dicono che quasi il 90% dei runners è costretto ad abbandonare l’attività per problemi di tipo ortopedico. Va da sé che sottoporre l’organismo a sforzi eccessivi porta ad accorciare in maniera netta la vita atletica. In media questa può durare una quindicina d’anni e se si corrono circa 15 maratone all’anno, ecco che abbiamo il numero di maratone che è possibile correre in una vita: 225. Naturalmente questo dato è puramente indicativo e la media annuale di maratone può scendere sensibilmente con l’andare degli anni, riducendo così anche il numero complessivo delle maratone corse. Superati i 40 anni, poi, ci si accorge di quanto corse lunghe come la maratona possano essere sfiancanti e si ripiega sulle corse di mezzofondo, nelle quali si può essere ancora competitivi anche in età avanzata.

Il team di RunningMania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here