Cross: assegnati nel parco della Pellerina di Torino i titoli italiani Master

0
11

Una splendida giornata di sole quasi primaverile accoglie gli oltre 1500 partecipanti al Campionato Italiano Individuale e di Società Master di corsa campestre che si è svolto domenica 8 marzo al Parco della Pellerina di Torino.

Sui due anelli di 1,5km e 2km del percorso ricavato in uno dei polmoni verdi del capoluogo piemontese (837.000 metri quadrati, attraversato in diagonale dalla Dora Riparia) il Road Runners Club Milano si aggiudica lo scudetto di società femminile togliendolo alle campionesse in carica dell’Atletica 85 Faenza che quest’anno chiudono al secondo posto: 239 punti per le lombarde contro i 216 delle emiliane. Terzo gradino del podio per le bresciane dell’Atl. Paratico con 210 punti.

Per quanto riguarda il Piemonte il miglior club è ASD Borgaretto 75 con 150 punti, 7ma piazza, davanti a GSD Brancaleone, 8° con 129 punti, e a Pod. Tranese 9° con 121 punti.

Al maschile lo scudetto di campioni italiani se lo cuciono sulle casacche i portacolori del Cambiaso Risso Running Team di Genova che, con 310 punti hanno la meglio sui bolognesi dell’Atl. Avis Castel S.Pietro (269 punti) e sui lombardi del Runners Bergamo (252 punti). Solo quinto posto per i campioni uscenti della Podistica Valtenna (224 punti), sopravanzati in classifica anche dall’Atl. Paratico (244 punti).

Primo club piemontese Podistica Tranese che, con 171 punti, conquista il 6° posto davanti alla’ASD Borgaretto ’75, 7ma con 165 punti e con la Pod. None a completare il podio piemontese con il 9° posto con 99 punti.

In campo individuale sono stati assegnati 21 titoli tricolori (contro i 18 dello scorso anno a San Severino), 10 femminili e 11 maschili. Luciano Acquarone (Olimpia Amatori Rimini), classe 1930, non pago delle tre migliori prestazioni italiane indoor su 800m, 1500m e 3000m e dei rispettivi titoli italiani ottenuti lo scorso fine settimana ad Ancona, aggiunge anche un alloro tricolore nella corsa campestre al suo già ricco palmares. Conferma poi per i campioni uscenti Palma De Leo (G.S. Lammari), Elena Giovanna Fustella (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e Enzo Vanotti (A.S. Lanzada) che bissano il titolo del 2014.

CAMPIONI ITALIANI

DONNE

SF35 (4km): Palma De Leo (G.S. Lammari)

SF40 (4km): Isabella Morlini (Atl. Reggio ASD)

SF45 (4km): Emanuela Massa (Cambiaso Risso)

SF50 (4km): Elena Giovanna Fustella (Atl. Lecco Colombo Costruzioni)

SF55 (4km): Maria Lorenzoni (Atletica 85 Faenza)

SF60 (3km): Silvia Bolognesi (Cambiaso Risso)

SF65 (3km): Nadia Dal Ben (Pod. Tranese)

SF70 (3km): Franca Monasterolo (GP Avis Torino)

SF75 (3km): Antonietta Motta (A.L.S. Cremella)

SF80 (3km): Maria Bellanova (Team 2000 Torino)

UOMINI

SM35 (6km): Gianluca Borghesi (Atl. Imola Sacmi Avis)

SM40 (6km): Roberto Catalano (Cus Torino)

SM45 (6km): Valerio Brignone (Cambiaso Risso)

SM50 (6km): Enzo Vanotti (A.S. Lanzada)

SM55 (6km): Franco Togni (Runners Bergamo)

SM60 (4km): Pier Mariano Penone (Cambiaso Risso)

SM65 (4km): Rolando Di Marco (Atl. Di Marco Sport)

SM70 (4km): Marco Ganassi (ASD Pontelungo Bologna)

SM75 (4km): Fernando Rocca (P.B.M. Bovisio Masciago)

SM80 (4km): Benvenuto Pasqualini (Idealdoor Libertas S.Biagio)

SM85 (4km): Luciano Acquarone (Olimpia Amatori Rimini)

Fonte Fidal Piemonte

 

 

http://runningpassion.lastampa.it/news/cross-assegnati-parco-pellerina-torino-titoli-italiani-master-3144600

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here