Età e allenamento

0
65

È facile riuscire ad eseguire una serie di allenamenti costanti con il passare degli anni? Quando l’età avanza, quali precauzioni bisogna intraprendere? Di sicuro, è necessario prestare una maggiore attenzione a determinati movimenti, anche se si possono affrontare al meglio le delicate fasi dell’invecchiamento senza perdere molto dal punto di vista fisico.

Ma cosa si può fare per conciliare al meglio l’allenamento con l’aumento dell’età? Innanzitutto, non bisogna esagerare con il training ed evitare di essere sottoposti a sforzi troppo intensi. Al tempo stesso, l’allenamento deve essere assiduo e di qualità, più che di quantità. Correre per due ore consecutive e ad un’intensità molto elevata può risultare molto pericoloso per la salute. Si consiglia di effettuare running anche per solo un’oretta e con variazioni di velocità, purché ogni movimento sia controllato.

In più, dopo i 40 anni, bisogna essere in grado di comprendere qual è la soglia della propria fatica. È sconsigliabile allenarsi al termine della giornata, quando si è già stanchi in seguito al lavoro. Se ci si sente affaticati dopo il riscaldamento iniziale, è preferibile fermarsi, evitando sforzi ulteriori ed inutili. Inoltre, non bisogna concentrarsi soltanto sulla corsa, ma magari alternarla al nuoto o al ciclismo. Al tempo stesso, l’alimentazione assume un ruolo fondamentale e non bisogna esagerare a tavola, nè per eccesso nè per difetto.

Il team di RunningMania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here