Come evitare il dolore al seno mentre si corre

0
44
dolore-al-seno

Correre può causare fastidio e dolore al seno: basta uno spostamento, un cambio brusco di posizione per causare delle piccole lesioni e concludere la giornata col petto dolorante. Esistono però una serie di accorgimenti che si possono adottare per evitare il dolore, vediamoli insieme.

A termine di una seduta di running a molte donne capita di avvertire dolore e fastidio al seno. Alla lunga, inoltre, se non si utilizzano dei reggiseni adatti allo sport che si pratica e se non si seguono i dovuti accorgimenti, il seno può diventare cadente.

Gli effetti del running sulla salute del seno

Il running e tutte quelle attività che comportano dei movimenti ripetitivi possono generare dei piccoli traumi ripetuti, delle lesioni e l’allungamento del tessuto connettivo, causa di un seno cadente. Occorre dire che la maggior parte degli sport, incrementando l’azione della forza di gravità, favoriscono la caduta verso il basso. La mancanza di un adeguato supporto, inoltre, può causare anche dolori cervicali e dorsali. Non è possibile riportare allo stato iniziale dei legamenti indeboliti, pertanto la migliore strategia per preservare la salute e la bellezza del seno è la prevenzione. Ecco quindi alcuni consigli per evitare che il seno dolga durante e dopo l’allenamento e come prevenire la “caduta”.

dolore-al-seno

Scegliete il reggiseno più adatto alla corsa e al vostro corpo

Per evitare il dolore al seno durante la corsa è indispensabile scegliere il giusto reggiseno. Non accontentatevi però di uno sporty bra qualunque. La scelta deve avvenire, oltre in base alla propria anatomia, anche in base all’attività sportiva che si pratica. Per il running è consigliabile optare per dei reggiseni con sostegno elevato o medio, con spalline ampie non regolabili e fasce elastiche. Questo tipo di bra è ben strutturato e tiene il seno “a posto” anche se viene sottoposto a forti sollecitazioni.

Al momento dell’acquisto potete fare delle prove in camerino per vedere se si tratta del reggiseno adatto a voi. Provate ad eseguire qualche saltello per controllare che tenga bene anche in movimento: se il seno rimane fermo è la taglia giusta per voi. Occorre ricordare inoltre che i reggiseni sportivi dovrebbero essere cambiati di frequente poiché gli elastici, con l’uso, tendono ad allentarsi e quindi non sono più capaci di sostenere il seno.

dolore-al-seno

Non trascurate lo stretching

Praticare stretching è fondamentale per ogni sportivo ma purtroppo è un aspetto che spesso si sottovaluta e trascura. Farlo in maniera corretta può aiutare a prevenire dolori, stiramenti muscolari e lesioni ed è utile anche per la salute del seno. Meglio quindi dedicarvi un quarto d’ora al termine dell’allenamento. Esistono degli esercizi specifici anche per i muscoli pettorali, particolarmente sollecitati anche durante il running. Un esercizio di stretching ad hoc per il seno è questo: in posizione eretta, portate all’indietro le braccia sino ad intrecciare le dita. Sollevate quindi le mani verso l’alto più che potete, senza curvare il tronco. Questo semplice esercizio minimizzerà i rischi di dolore al seno dopo l’allenamento.

dolore-al-seno

Prendetevi cura quotidianamente del vostro seno

Mantenere il proprio seno sano, tonico e sodo è il modo migliore per evitare che ci procuri dolore durante la corsa. A questo scopo è necessario prendersene cura ogni giorno. Ponete maggiore attenzione sulla postura: tenere sempre le spalle incurvate, alla lunga, può rendere il seno cadente. È consigliabile quindi sedere sempre mantenendo una posizione eretta, spalle rilassate ma aperte, e quando si cammina mantenere il petto in fuori e il ventre in dentro.

Un altro accorgimento “furbo” per garantire elasticità ai tessuti è quello di concludere la doccia con l’acqua fredda. Il freddo ha infatti un effetto tonificante e rinvigorente, favorisce l’ossigenazione delle cellule e rassoda i tessuti. Si possono inoltre utilizzare quotidianamente delle creme elasticizzanti a base di olio di mandorle o del gel con aloe vera da applicare effettuando un leggero massaggio. In questo modo, oltre a garantire l’elasticità della pelle, migliorerete anche la circolazione sanguigna cutanea.

dolore-al-seno

Il Team di RunningMania

Leggi anche:

Corsa: come affiancare la bellezza alla salute

Non è mai troppo tardi per diventare una vera runner