L’umidità influisce sulla corsa dei runners?

0
754

Durante la corsa sono molti i fattori che possono influire sulle prestazioni del runner e che in qualche modo ne possono compromettere le performance.

Correre all’aria aperta vuol dire entrare in contatto diretto con gli elementi naturali e con le condizioni climatiche più diverse che permettono di allenarsi con diversi livelli di intensità a seconda delle location prese in considerazione. Uno fra tutti è sicuramente l’umidità, che insieme alla temperatura esterna gioca un ruolo fondamentale per il benessere dell’organismo durante la fase di sforzo, poichè influisce direttamente sulla frequenza cardiaca. Durante la corsa l’energia prodotta sotto forma di calore tende a essere espulsa con il sudore, l’umidità invece tende a diminuire l’efficacia del sudore e di conseguenza a far aumentare sia la temperatura corporea che la frequenza cardiaca del runner. L’aumento del lavoro a livello del cuore causa un maggior affaticamento e una netta diminuzione della capacità aerobica, condizione che rende difficoltosa la corsa. Per regolare questi meccanismi è bene quindi che durante lo sforzo si tengano in considerazione sia la frequenza cardiaca che lo sforzo compiuto, oltre alle sensazioni soggettive di ciascun individuo. Diminuire l’intensità in questi casi è di fondamentale importanza per mantenere il ritmo iniziale. Per migliorare nettamente le sensazioni oltre che le prestazioni è utile indossare l’abbigliamento tecnico specifico per la corsa, composto da materiali comodi e traspiranti che permettono all’organismo di espellere il sudore in maniera corretta e attraverso un sistema di aereazione fanno si che il runner mantenga la giusta temperatura corporea.

Il team di RunningMania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here