Metatarsalgia nel podista: di cosa si tratta e gli esercizi per prevenirla

0
903
metatarsalgia-nel-podista

I metatarsi svolgono un compito davvero duro durante la corsa: pensa che sono capaci di sopportare un carico di 70 tonnellate per ogni chilometro percorso! Che fare, però, quando si infiammano?

Le 5 ossa lunghe che vanno dalle dita all’arco del piede si chiamano metatarsi e fungono da ammortizzatori: durante il gesto atletico della corsa riescono a sopportare un carico pari anche a 70 tonnellate di forza per chilometro percorso. Ciò significa che queste ossa sono sottoposte ad un carico di lavoro molto alto ad ogni sessione di allenamento. Quando il piede va in fase di appoggio sul terreno, il peso del corpo si trasmette proprio sui metatarsi; non solo, se l’appoggio non è corretto e la distribuzione della pressione sul piede non è equilibrata queste ossa possono irritarsi e infiammarsi, dando origine alla metatarsalgia.

Cos’è la metatarsalgia?

Questo tipo di infortunio interessa in genere il secondo dito, meno spesso il terzo o il quarto. In questi casi si percepisce un bruciore, o fitte come punture di spillo o anche dolore sotto le dita. Le persone che ne hanno sofferto descrivono il fastidio dato dalla metatarsalgia come quello di avere un sasso nella scarpa. Fastidio e dolore peggiorano quando si sta in piedi, si cammina o si corre mentre si attenua quando non si carica il peso sul piede. I sintomi della metatarsalgia possono presentarsi all’improvviso, tuttavia in genere il problema può svilupparsi nel corso di diversi mesi.

metatarsalgia-nel-podista

Come curare la metatarsalgia

In caso di metatarsalgia, meglio ridurre il carico di lavoro e dare un po’ di tregua ai propri piedi. Riduciamo quindi i chilometri, prediligiamo fondi di corsa più morbidi o sostituiamo il running con altre attività fisiche a basso impatto. Nella fase acuta è consigliabile applicare a intervalli regolari del ghiaccio per 24 ore e, se necessario, assumere degli antinfiammatori. Se i sintomi non migliorano nell’arco di una decina di giorni è il caso di rivolgersi ad un medico dello sport o a un traumatologo. La metatarsalgia se trascurata o non trattata adeguatamente può causare gonfiori, rigidità croniche e sul lungo periodo ridurre la funzionalità di alcuni movimenti, per questo motivo è necessario intervenire appena possibile.

metatarsalgia-nel-podista

Come prevenire questo disturbo?

Per prevenirla, nella maggior parte dei casi, basterebbe correre con delle scarpe adatte, in base alla fisionomia del proprio piede e al tipo di appoggio. Ad esempio, se si ha un piede neutro o piatto, è preferibile indossare una scarpa dalla calzata ampia, inserendo al suo interno una soletta sagomata a cupola al livello dei metatarsi, in modo da sostenerli ed evitare un sovraccarico. Se invece si ha l’arco del piede alto si può usare una soletta morbida al fine di ammortizzare l’appoggio e non sollecitare troppo i metatarsi. Un altro modo efficace per prevenire la metatarsalgia è quello di rinforzare la pianta del piede così da evitare l’appiattimento eccessivo della volta e preservare dall’impatto i metatarsi. Potenziare i muscoli della fascia plantare può essere una valida prevenzione contro la metatarsalgia, specialmente in presenza di iperpronazione, una delle cause più comuni di questo disturbo.

metatarsalgia-nel-podista

2 esercizi per rinforzare la pianta del piede

Il primo esercizio richiede un po’ di abilità ma con la pratica diverrà molto semplice: bisogna afferrare una biglia con ciascun dito del piede, trattenerla sino a 5 secondi e poi lasciarla andare. Si inizia con l’alluce per passare poi alle altre 4 dita. Questa sequenza deve essere ripetuta 3 volte. Il secondo esercizio consiste nel prendere con le dita dei piedi e poi sollevare un panno posto per terra, su una superficie piana. Anche in questo caso occorre trattenerlo per 5 secondi e poi lasciarlo andare. L’esercizio deve essere ripetuto sino a 15 volte.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

I 9 consigli da conoscere per prenderti cura dei tuoi piedi

Cause e rimedi del dolore ai piedi