Energy drink: sono un supporto utile per il runner?

Energy drink: sono un supporto utile per il runner?

- in CONSIGLIATI, NUTRIZIONE
5221
0

Di recente si è assistito ad una rapida diffusione in ambito sportivo degli energy drink: sono un supporto utile all’attività fisica o è soltanto una moda?

La loro “fama” è cresciuta rapidamente nel corso degli ultimi anni: parliamo degli energy drink, il cui utilizzo ha preso piede anche in ambito sportivo e sulla loro utilità si discute in maniera animata; rappresentano un supporto valido per l’attività fisica oppure si tratta di bevande addirittura pericolose per l’organismo? Fare luce sugli energy drink è importante per capire se possono essere utilizzati per fare sport e, soprattutto, in che modo.

Gli energy drink si basano su sostanze stimolanti naturali per incrementare l’energia sia a livello fisico che mentale; le principali sostanze utilizzate sono la caffeina e la taurina e un buon numero di sportivi ha cominciato a fare ricorso a questo tipo di bevande con l’intento di incrementare le proprie prestazioni. Nella corsa, in particolare, gli energy drink vengono adoperati per favorire e velocizzare il recupero dell’organismo dopo lo sforzo compiuto sia in allenamento che in corsa.

Caffeina e taurina sono sostanze in grado di ridurre la stanchezza e la sensazione di fatica e per tale motivo si ricorre al loro utilizzo nel mondo dello sport; è necessario precisare che, oltre certe dosi, la caffeina viene considerata doping a tutti gli effetti e non mancano i casi di squalifiche dovuti all’eccessiva presenza di caffeina nell’organismo di vari atleti. Accanto ai benefici che sono capaci di garantire, gli energy drink presentano anche delle controindicazioni che ne sconsigliano l’utilizzo prolungato nel tempo.

Proprio le principali sostanze contenute, ovvero caffeina e taurina, possono causare dipendenza, problemi intestinali, insonnia, tachicardia, stress, ipertensione e ansia, a cui si aggiungono altri effetti negativi fra cui disturbi al fegato che possono sfociare addirittura in epatiti. In definitiva, i benefici momentanei che gli energy drink possono assicurare in termini di recupero dopo uno sforzo vengono superati di gran lunga dalle controindicazioni circa la loro assunzione, soprattutto con l’uso prolungato. La risposta al quesito iniziale, dunque, è no, gli energy drink non rappresentano un supporto utile al runner e andrebbero assunti con estrema moderazione, proprio perché a lungo andare possono causare problemi di salute anche gravi.

Il team di RunningMania

Commenti

commenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may also like

Uno spuntino… di corsa: ecco cosa mangiare prima di un allenamento

Si avvicina l’ora dell’allenamento quotidiano ma il vostro