Anguria: ecco perché un runner dovrebbe mangiarla

0
260
Anguria: ecco perché un runner dovrebbe mangiarla

È uno dei frutti estivi per eccellenza: l’anguria non è soltanto saporita e dissetante, ma assicura benefici che non tutti conoscono. Scopri quali sono!

Poche cose sono apprezzate come una bella fetta d’anguria in estate: gustosa e utile per reidratarsi in maniera piacevole, senza sensi di colpa poiché contiene pochissime calorie. L’anguria, però, non è utile soltanto per dissetarsi: garantisce infatti non pochi benefici sia alle persone che non praticano attività fisica che agli sportivi. Vediamo quindi perché l’anguria non dovrebbe mai mancare nell’estate di un runner.

Anguria: ecco perché un runner dovrebbe mangiarla

Per cominciare, questo frutto – noto anche con il nome di cocomero – contiene licopene, una sostanza che se assunta con regolarità riduce il rischio di incorrere in malattie di natura cardiovascolare e può prevenire alcune forme di tumore. È in grado, inoltre, di assicurare più protezione alla pelle, aspetto indispensabile soprattutto in estate quando l’esposizione al sole è più frequente e prolungata nel tempo.

Dopo una giornata di lavoro, a cui magari si è aggiunto anche l’allenamento, l’anguria è consigliata in quanto migliora la qualità del sonno, soprattutto se regolarmente presente nella dieta. Il ridotto quantitativo di calorie è un altro pregio dell’anguria: meno di 30 Kcal per 100 grammi, inoltre grazie alla sua insospettabile versatilità può essere mangiata sia come frutto che come ingrediente in altre preparazioni fresche, perciò particolarmente invitanti in estate.

Il suo potere idratante e dissetante viene esaltato se si utilizza l’anguria per preparare acqua aromatizzata, semplicemente frullandola; risulta di sicuro più salutare di molte delle bibite che si trovano in commercio, nelle quali spesso abbondano lo zucchero, i conservanti e i coloranti. Conoscete il famoso detto “una mela al giorno leva il medico di torno”? Lo stesso può valere per l’anguria, perché è utile ad abbassare i livelli di colesterolo e a contrastare l’ipertensione.

Anguria: ecco perché un runner dovrebbe mangiarla

Le sue proprietà diuretiche la rendono un frutto ideale per combattere il gonfiore dovuto a ritenzione idrica e la cellulite. A fronte di un limitato apporto calorico, si può fare affidamento su sali minerali come magnesio e ferro e sulle vitamine A e C ogni volta che si mangia una fetta di anguria. In definitiva, l’anguria è buona e fa bene: motivi più che validi per mangiarne un po’ tutti i giorni, no?

 

 

 

Il Team di RunningMania