Quante calorie consumiamo durante la corsa?

0
696

Ti sei mai chiesto quante calorie consumi durante la corsa? Il calcolo non è così semplice e diretto poiché le variabili in gioco sono tante, ma proviamo a farlo insieme.

Sono molte le persone che si avvicinano alla corsa per migliorare il proprio stato di salute fisica e per perdere peso. Naturalmente sarà capitato, più di una volta, di chiedersi: “Ma quante calorie consumo correndo?”. La risposta a tale quesito non è univoca poiché ci sono molti fattori in ballo, non semplici da calcolare in maniera precisa. Certo, la corsa, a parità di tempo impiegato, è una delle attività fisiche con il dispendio energetico maggiore, per questo motivo è indicata per dimagrire, tuttavia occorre considerare che ognuno di noi è diverso e che le caratteristiche individuali incidono sensibilmente sulle calorie bruciate durante l’allenamento, così come stile, intensità e ritmo della corsa.

Quante calorie consumo?

Durante la corsa si consumano indicativamente 0,25 calorie per ogni kg di peso per ogni minuto. Attraverso questo calcolo è possibile risalire al costo energetico medio di una corsa. Ad esempio, un runner di 70 kg che corre per mezz’ora consumerà in media 525 calorie. Non bisogna però trascurare le altre variabili in gioco, quali l’età, l’altezza, il genere, il ritmo di corsa e quanto le calorie consumate durante la corsa possano variare. Per comprendere meglio quest’ultimo aspetto, è necessario considerare che a parità di livello di attività fisica, peso e altezza (LAF) all’aumentare dell’età diminuisce il consumo calorico e al contempo il fabbisogno energetico medio.

met

 

Età, peso, genere e ritmo: variabili determinanti

Anche il dispendio energetico del metabolismo di base, di conseguenza, si riduce: un runner maschio di 20 anni e uno di 50, con peso e altezza uguali e che corrono al medesimo ritmo e percorrono la stessa distanza per lo stesso tempo avranno due consumi calorici diversi, superiore nel ventenne, inferiore nel cinquantenne. Se ad aumentare sono invece peso e altezza, a parità di livello di attività fisica ed età, il dispendio calorico aumenta. Per esempio, se due donne di 35 anni con pesi differenti percorrono la stessa distanza allo stesso ritmo e per lo stesso tempo, sarà la donna con il peso maggiore a consumare più calorie. Se prendiamo in considerazione il genere, invece, a parità di altezza, età, peso e preparazione atletica sarà l’uomo a consumare più calorie rispetto alla donna. Com’è facile intuire, a parità di genere, altezza, peso ed età, correre a ritmo più sostenuto fa consumare più calorie.

MET

 

Il MET

Allora, quante calorie consumiamo durante la corsa? Volendo essere più precisi più che di calorie dovremmo parlare di MET, ossia l’equivalente metabolico. Per convenzione, 1 MET equivale a 3,5 calorie per chili di peso per minuti di corsa; all’aumentare del ritmo di corsa il MET tende a crescere. Tenendo in considerazione il dispendio energetico a riposo (basale) si può affermare che il dispendio energetico di una corsa blanda è pari a un livello di MET fra 4 e 6; quello di una corsa a ritmo medio (es. 12 km/h) un MET compreso fra 8 e 10; quello di una corsa veloce, infine, un MET incluso fra 12 e 15.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Sfatiamo un mito: troppo allenamento non fa dimagrire

Quanto si deve correre per riuscire a dimagrire?