Campionato Italiano Mud Run in fattoria

0
71

Si chiama “Mud Run” e, come si evince dal nome, è una disciplina in cui non si corre solamente su strada ma in cui si devono affrontare tratti sterrati, sentieri irti di ostacoli oltre che veri e propri guadi nel fango (“mud”, appunto). Anche in Italia, da alcuni anni, questa sorta di running alternativo sta prendendo sempre più piede, tanto che esiste oramai un campionato nazionale articolato in più tappe lungo tutto lo Stivale.

LA “FARM RUN” DI NOCETO – Come spesso accade in queste manifestazioni, lo spirito di una cosiddetta “obstacle racing” non è competitivo: per questo motivo il Campionato Italiano di “Mud Run” fa parte di un circuito indipendente che mira soprattutto a promuovere la disciplina. Il prossimo appuntamento in programma nel calendario 2015 è a Noceto (Parma) dove, il 2 agosto, tutti i “mudders” italiani si daranno appuntamento nel piccolo centro ducale. La “Farm Run” (http://www.farmrun.it/) che si disputerà lungo i sentieri del Parco Naturale del Taro prevede un circuito di circa 3,5 km da percorrere ben due volte: balle di fieno, fango (manco a dirlo), vasche di schiuma ma anche fossati, montagne di ghiaia e altri elementi tipici di una fattoria saranno solo alcuni degli ostacoli che i concorrenti dovranno superare.

TRA AGONISMO E “FUN RACE”“Questo tipo di disciplina è complementare al running, afferma Fulvio Massini, coordinatore tecnico di “Runner’s World” ed esperto della materia. “Tuttavia è diversa la preparazione muscolare e anche l’aspetto mentale: imparare a correre nel fango e affrontare degli ostacoli favorisce un miglior adattamento del runner sul piano psico-fisico”, spiega ancora Massini. Insomma, pur rientrando nella categoria delle “fun race”, una prova come quella della “Farm Run” di Noceto può diventare una sfida interessante, oltre che un piacevole diversivo, anche per gli amanti della classica corsa. A patto però di tenere presente che, in una “Mud Run”, l’aspetto agonistico non è tutto: l’obiettivo è soprattutto quello di stare insieme e divertirsi, magari incoraggiando anche lo spirito di collaborazione tra i “mudders” affinché tutti taglino il traguardo.

Il team di RunningMania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here