Correre con la neve: 5 consigli per non rinunciare al running invernale

0
48
correre-con-la-neve-5-consigli

La neve costituisce un’attrattiva irresistibile per molti runner: ecco come allenarsi in tutta sicurezza

Correre sulla neve è indubbiamente faticoso ma può rivelarsi divertente: il winter running è una disciplina che sta prendendo piede anche in Italia ormai. Il motivo? Non necessita di chissà quali attrezzature e si è a stretto contatto con la natura. Senza contare che un paesaggio innevato ha per molti runner un fascino irresistibile. Tuttavia, prima di lanciarsi con entusiasmo nella quotidiana sessione di allenamento, occorre tenere a mente alcuni piccoli accorgimenti, oltre a selezionare un abbigliamento adeguato, con scarpe idrorepellenti con suola tacchettata, guanti e fascia o cuffia per tenere la testa in caldo. Ecco quindi 5 consigli pratici per correre in presenza di neve.

correre-con-la-neve-5-consigli

Meglio non strafare

Correre durante la stagione fredda, rispetto agli altri periodi dell’anno, scarica “le batterie” molto più in fretta. Il trucco quindi è mantenere l’allenamento ma senza spingersi troppo oltre i propri limiti e portarsi appresso acqua e una barretta energetica in modo da riequilibrare le energie e mantenersi idratati.

Attenzione al vento e all’aria fredda

Il vento forte può aggredire l’epidermide, pertanto è consigliabile stendere sul viso una crema apposita che crei una barriera antigelo oppure della vaselina. Correre con il freddo, con temperature sottozero non causa danni ai polmoni ma l’introduzione di aria molto fredda in maniera diretta potrebbe causare delle irritazioni alla gola, quindi è meglio proteggerla respirando attraverso un passamontagna, una sciarpa o un foulard.

correre-con-la-neve-5-consigli

Correre nei propri spazi

Correre sulle piste destinate ad altri sport invernali, come ad esempio slitta o sci, può rivelarsi una mossa imprudente: chi, per ovvie ragioni, si muove più velocemente rispetto ad un runner non si aspetta di certo di trovarne uno sul suo tracciato ed i rischi di incidente sono dietro l’angolo. Meglio evitare anche i sentieri in genere destinati alle ciaspole poiché in alcuni tratti la neve non è compatta e si rischia di ritrovarsi immersi sino alle ginocchia.

Attenzione al tipo di neve

Correre in sicurezza deve essere sempre la prima regola, pertanto è meglio prediligere strade senza ghiaccio, marciapiedi puliti e non scivolosi. Un buon trucco in presenza di neve è quello di correre laddove risulta più compatta, in tal modo sarà più agevole avanzare. In base alla temperatura e al tempo trascorso dopo l’ultima nevicata lo stesso percorso può presentare differenti condizioni, pertanto è facile che una distesa di soffice neve bianca si trasformi, nel giro di un giorno, in una lastra di ghiaccio scivolosa. In presenza di ghiaccio meglio non rischiare e praticare l’allenamento indoor.

correre-con-la-neve-5-consigli

Dopo l’allenamento subito a casa

Terminata la sessione di running è consigliabile rientrare subito al chiuso e farsi una doccia il prima possibile: freddo e sudore infatti non vanno d’accordo e si rischia di ammalarsi o di procurarsi delle lesioni a livello muscolare.

Il Team di Runningmania

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here