Il Garmin potrà diagnosticare il coronavirus grazie a una nuova app

0
7620
garmin

L’azienda romana Healthia in collaborazione con Garmin sta lavorando alla creazione di un’app capace di effettuare una diagnosi precoce del covid-19 utilizzando i dati rilevati dallo smartwatch. 

In questi ultimi anni la tecnologia degli smartwatch ha fatto passi da gigante, offrendoci una serie di dati sempre più dettagliati, non soltanto riguardo i nostri allenamenti, ma anche sulla nostra salute e stile di vita. Una delle ultime frontiere potrebbe essere la capacità di diagnosticare la presenza di una patologia, in questo caso il covid-19. Fantascienza? No, si tratta di un progetto concreto, chiamato Innova per l’Italia, coordinato dall’azienda Healthia con la collaborazione di università italiane e della Garmin, leader mondiale nella tecnologia GPS.

Un’app per diagnosticare il Coronavirus

Healthia svilupperà un’app per smartphone in abbinamento a smartwatch o fitband Garmin col fine di raccogliere dei parametri necessari a individuare il contagio da coronavirus. Anche Garmin Italia è stata coinvolta in questo progetto, che potrebbe divenire un modello a livello mondiale. La società ha messo a disposizione di Healthia i propri software di programmazione per poter realizzare in breve tempo applicativi e programmi. Attualmente nel nostro Paese sono oltre 50 mila gli utenti che posseggono uno strumento Garmin potenzialmente compatibile con l’app in fase di realizzazione e che potrebbero essere preziosi in fase di sperimentazione.

garmin

Come funzionerà l’app?

La futura app sarà in grado di raccogliere i dati degli smartwatch Garmin appartenenti alle serie Forerunner; Vivosmart, Vivomove, Quatix 6, Venu, Fenix, D2 Delta e Approach S62. Questi modelli, infatti, sono dotati di pulsossimetro, strumento in grado di misurare la saturazione arteriosa di ossigeno dell’emoglobina, la respirazione e la frequenza cardiaca. L’analisi di queste variabili permette di capire le condizioni fisiche del soggetto e individuare un eventuale contagio da covid-19. L’app potrebbe quindi diventare uno strumento prezioso per effettuare un primo screening di persone potenzialmente positive al coronavirus, apportando un consistente aiuto nella prevenzione dei contagi e nel contenimento del virus. E questo grazie al semplice monitoraggio dei parametri sul proprio smartwatch.

Il progetto verrà presentato a metà aprile in occasione del bando indetto dal Ministero dell’Università e Ricerca con il Ministero per l’Innovazione Tecnologica e Digitalizzazione e il Ministero per lo Sviluppo Economico. Si prevede quindi di realizzare e sperimentare il tutto in tempi brevi.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Le 5 migliori fit band e smartwatch per il running

Garmin Forerunner 935: l’orologio per ogni sportivo

GARMIN VIVOACTIVE : Lo Smartwatch più completo di sempre