Tapis roulant magnetico o elettrico? Ecco le differenze da conoscere e quale scegliere

0
3477
tapis-roulant-magnetico-o-elettrico

Se stai pensando di acquistare un tapis roulant ma non sai che tipo è più adatto ai tuoi bisogni, ecco qualche consiglio per una scelta consapevole e intelligente.

Il tapis roulant, di questi tempi, è diventato uno degli attrezzi più desiderati dai runner e non solo, poiché consente di allenarsi indoor e mantenersi in forma nonostante lo stop imposto dall’emergenza sanitaria da covid-19. Come orientarsi, però, nell’acquisto? Tutto dipende dalle proprie necessità, dal tipo di allenamento che si intende praticare e, non ultimo, dal budget a disposizione. Esistono in commercio due tipologie principali di treadmill: quello magnetico e quello elettrico. Vediamo insieme quali sono le differenze e quale potrebbe essere più adatto a te.

 

Il tappeto magnetico

Il tapis roulant magnetico risulta essere, fra i due, il più economico. Sfrutta un sistema meccanico e magnetico per funzionare. Il tappeto, infatti, si muove grazie alla forza che l’atleta gli trasmette tramite il movimento delle gambe, per questo si parla di sistema meccanico. In altre parole, il nastro ruota perché viene avviato dal passo dell’utente, grazie al suo movimento e al suo peso. La resistenza viene regolata manualmente tramite delle valvole situate generalmente vicino al volano. A seconda del movimento, dei magneti interni si avvicinano o allontanano, determinando l’incremento o la diminuzione della resistenza del tappeto. Naturalmente ne esistono di differenti fasce di prezzo, pur essendo meno dispendiosi di quelli elettrici, tuttavia esistono alcuni modelli che hanno in dotazione anche un display per registrare i parametri dell’allenamento, dalla velocità sino alla frequenza cardiaca.

Non è considerato un attrezzo pensato appositamente per la corsa, ma piuttosto per la camminata. Muovere il tappeto “da soli”, infatti, richiede un maggiore sforzo e potrebbe causare dolori alla zona lombare e alla schiena, per questo motivo si preferisce utilizzarlo per attività più blande rispetto alla corsa. Essendo un attrezzo generalmente più leggero e compatto rispetto ai tapis roulant elettrici, ingombra molto meno ed è adatto per chi non dispone di molto spazio in casa.

Il tapis roulant elettrico

Si tratta sicuramente del tipo di tappeto più conosciuto. Com’è noto, il nastro si muove tramite un motore alimentato a elettricità, pertanto non è necessaria l’azione delle gambe. Tramite il display è possibile impostare parametri come pendenza e velocità, oltre a un ampio ventaglio di programmi di allenamento. Sfruttato in tutte le sue potenzialità, è capace di simulare perfettamente l’allenamento outdoor. L’utilizzo è più semplice: basta selezionare un allenamento in base al grado di difficoltà e cominciare.

È decisamente più completo come attrezzo per l’allenamento e può essere impiegato sia per le camminate sia per la corsa vera e propria. A differenza del tappeto magnetico, però, risulta più ingombrante e pesante; il costo, inoltre, è più elevato, specialmente se si decide di optare per un prodotto di qualità. In commercio esiste anche una tipologia di tapis roulant elettrici pieghevoli, più economici e compatti ma al contempo con meno pretese rispetto ai modelli professionali.

Photo by Ryan De Hamer on Unsplash

Magnetico o elettrico?

È bene specificare che non esiste, per definizione, un tappeto migliore o peggiore di un altro ma piuttosto quello più adatto o meno alle proprie esigenze, agli obiettivi che ci si prefigge e alle proprie tasche. Quale scegliere quindi? Riassumiamo i punti salienti.

Sì al tappeto magnetico se…

Se si hanno forti limitazioni in quanto a budget, ci si può “accontentare” di un tappeto magnetico ed optare per le camminate a passo svelto piuttosto che per le corse vere e proprie. Se invece l’utilizzo principale che si intende fare del tappeto è la corsa e degli allenamenti ad hoc, meglio non considerare l’acquisto di questo attrezzo, sebbene si possano effettuare corse di breve durata impostando una resistenza bassa o nulla.

Sì al tappeto elettrico se…

Se non si hanno problemi di budget, ma soprattutto se si è sicuri che poi lo si utilizzerà effettivamente per la corsa (e non rimarrà a prendere ragnatele in garage), allora si può puntare sull’acquisto di questa macchina.

Quale dei due fa dimagrire di più?

Se l’obbiettivo principale dello sfruttare il tappeto è dimagrire e tonificare, sia quello magnetico che quello elettrico garantiscono ottimi risultati. Entrambi, infatti,  permettono l’attivazione del metabolismo e di bruciare calorie e massa grassa tramite un’attività di tipo aerobico, che sia corsa o camminata veloce.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Tre allenamenti che puoi provare sul tapis roulant

Corsa indoor o outdoor? Scopri vantaggi e svantaggi e quella più adatta a te