Come approcciare la corsa quando si è sovrappeso

0
359
Come approcciare la corsa quando si è sovrappeso

La corsa è l’attività scelta da molti per dimagrire e ritornare in forma: affinché risulti efficace, però, bisogna avvicinarsi al running nel modo giusto

Puntare sulla corsa per smaltire i chili di troppo e rimettersi in forma è la scelta migliore, ma per farlo nel modo giusto è necessario affidarsi alla politica dei piccoli passi e non pretendere tutto e subito; non ci si può illudere, infatti, di poter dimagrire andando a correre un paio di volte e basta: per raggiungere il proprio scopo serve un programma graduale e ben studiato. Non si può passare da una vita sedentaria a correre la maratona nell’arco di pochi giorni!

Come approcciare la corsa quando si è sovrappeso

Il primo passo della nuova vita da runner è quasi obbligato: un controllo medico per verificare il proprio stato di salute e per accertarsi che sia possibile svolgere attività fisica senza alcun problema. Dopodiché si può cominciare con l’allenamento, fissando subito i primi obiettivi: perdere peso è quello principale, ma per farlo è indispensabile anche incrementare la resistenza, ovvero “aumentare il fiato” come si dice nel gergo podistico.

È bene precisare, però, che l’attività fisica da sola non basta: per poter dimagrire è necessario anche alimentarsi in maniera corretta (ecco perché è importante in questa fase rivolgersi ad un nutrizionista), limitando o eliminando del tutto i cibi che portano ad ingrassare, come ad esempio insaccati, fritti, carni troppo grasse, alimenti eccessivamente conditi e bevande gassate. Meglio prediligere verdura e frutta, carni magre, pasta (senza esagerazioni) e bere tanta acqua.

La politica dei piccoli passi per iniziare a correre prevede come punto di partenza delle semplici passeggiate di un’oretta circa, da fare almeno 4 volte nell’arco della settimana. Il passo dev’essere spedito, ma non è necessario correre. Oltre a queste quattro ore settimanali, si deve mantenere attivo il fisico il più possibile, camminando anche in altri momenti della giornata durante la quotidianità; ad esempio, invece di prendere la macchina, si può scegliere di camminare per svolgere le normali commissioni.

Come approcciare la corsa quando si è sovrappeso

Per mettere il fisico nelle migliori condizioni per fare attività fisica è molto importante una vita regolare, dunque niente eccessi e giusto riposo, con non meno di 6 ore di sonno la notte. Quanto deve durare questa fase? Dipende dai vari casi, ma spesso è il corpo stesso a dircelo: quando la semplice camminata comincia a stare stretta, è il momento di passare alla corsa, che potrà essere affrontata nel modo giusto perché l’organismo è preparato a farlo.

 

 

Il Team di RunningMania