I muscoli hanno una memoria: ecco perché riprendere dopo lo stop non deve preoccuparti

0
1046

La quarantena ha un po’ compromesso la tua forma fisica e temi di non tornare ai livelli di prima? Niente panico, tutti gli sforzi fatti in precedenza non sono andati perduti. I muscoli non dimenticano…

Quando si riprende a praticare attività fisica dopo un lungo stop forzato, sia esso un infortunio o cause di forza maggiore come può essere questo lockdown da coronavirus, uno dei timori maggiori degli atleti riguarda il recupero della forma fisica e dei livelli di performance precedenti al fermo. Domande come “Impiegherò molto tempo a recuperare?”, “Sono così fuori forma?”, “Come sarà correre dopo tutto questo tempo?”, “Dovrò ricominciare da zero?”, possono affollare la mente di un runner.

Ripartire da zero? No, anzi…

Farsi prendere dalla preoccupazione alla ripresa dagli allenamenti è più che comprensibile ma la buona notizia è che i muscoli sono dotati di memoria. Ciò significa che se da un lato è vero che con l’inattività possono perdere forza e tono, dall’altro è vero anche che si impiegherà meno tempo a recuperare lo stato di forma iniziale, circa il 20% in meno. Non è moltissimo e sicuramente richiede impegno, ma sicuramente non comporta il ripartire da zero.

memoria-muscoli

Grazie ad un recente studio è stato scoperto infatti che il nostro DNA funge da “memoria” per l’attività sportiva svolta dalla muscolatura e favorisce uno maggiore sviluppo quando l’attività fisica viene praticata nuovamente, anche dopo un lungo periodo di stop. La ricerca, effettuata in collaborazione fra le università di Keele, Liverpool, Northumbria e Manchester Metropolitan, ha disaminato 850 mila siti del DNA umano sfruttando nuove tecniche di analisi del genoma. Si è concluso che l’attività fisica interviene attivamente disattivando quegli “interruttori” molecolari che tengono “spenti” molti geni. La “memoria” dei muscoli quindi fa sì che nella sessione sportiva successiva questi geni si attivino più facilmente, di conseguenza la crescita muscolare è più rapida, così come il recupero di tono e reattività.

Niente panico e goditi la corsa

In conclusione non preoccupiamoci troppo se la nostra forma fisica ha risentito un po’ di questo stop forzato: sicuramente ci sarà da lavorare, riprendendo gradualmente il consueto allenamento, ma tutti gli sforzi fatti in precedenza non sono andati perduti. Godiamoci la corsa, nel frattempo. I risultati non tarderanno ad arrivare.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Come riprendere a correre più forti di prima dopo una lunga pausa

4 trucchi per ritrovare la motivazione per allenarsi

Più carica durante l’allenamento? Ci vuole la giusta playlist!