Pilates: le posizioni utili per la corsa

0
331

Gli aspetti comuni fra pilates e running sono diversi, in primis respirazione e ritmo. Ecco quali posizioni del pilates sono utili anche per la corsa

Il pilates è un tipo di attività che si rivela utile anche per i runners, in quanto attraverso gli esercizi che si effettuano è possibile rinforzare la muscolatura che viene coinvolta durante la corsa. Oltre a rafforzare i muscoli stabilizzatori della colonna e gli addominali, gli esercizi di pilates permettono di incrementarne l’elasticità e hanno effetti positivi anche sulla postura e sulla mobilità delle articolazioni. Vediamo quindi alcuni esercizi che un runner può inserire prima o dopo il suo tradizionale allenamento.

Posizione 1: Pre-Swan. Si parte distesi da una posizione prona, con il naso vicino al pavimento e le braccia piegate ad angolo retto, dopodiché inspirando si estende il busto sollevandolo lievemente da terra ed espirando si torna nella posizione di partenza. Ripetere per cinque o sei volte, eseguendo l’esercizio in maniera lenta, controllando i muscoli addominali ed evitando di comprimere l’area lombare. Questa posizione serve a migliorare la mobilità della colonna vertebrale e a rinforzare la muscolatura della schiena.

Pre-Swan

Posizione 2: Leg Circle. Partendo dalla posizione supina, tenere le braccia lungo i fianchi e rilassate. Piegare una gamba tenendola poggiata in terra, mentre l’altra – sempre piegata – va sollevata in aria per poi disegnare dei cerchi (cinque da una parte e cinque dall’altra), mantenendo il bacino allineato. Per fare in modo che il bacino rimanga stabile si utilizzano i muscoli addominali. Con questa posizione è possibile migliorare la mobilità delle anche, tonificare i muscoli della coscia e incrementare la stabilità a livello pelvico e lombare.

Leg Circle

Posizione 3: Quadrupedia. La posizione iniziale è a carponi, per poi allungare un braccio e la gamba opposta (quindi braccio destro, gamba sinistra) senza flettere oppure inarcare la schiena: lo scopo è mantenere la stabilità del corpo, ripetendo l’esercizio 6-8 volte ad un ritmo lento. Attraverso questo esercizio si incrementano la coordinazione e la stabilità, inoltre si migliora la percezione del proprio corpo.

Quadrupedia

Il Team di RunningMania