Ultra trail del Monte Bianco, un’esperienza unica sulle vette più alte d’Europa

0
82

Il prossimo 31 agosto duemila trailer si sfideranno sulle vette alpine più alte per 171 chilometri in una delle gare di ultra trail più suggestive e prestigiose d’Europa.

L’appuntamento è per venerdì 31 agosto alle 18 a Chamonix: è qui che aprirà ufficialmente le danze la sedicesima edizione dell’Ultra Trail del Monte Bianco. Ben 171 chilometri di percorso con 10 mila metri di dislivello positivo che si dipana lungo la vetta più alta d’Europa, fra Italia, Francia e Svizzera. L’intera manifestazione, chiamata Summit Mondiale del Trail, che include anche altre gare collaterali, inizierà lunedì 27 agosto per terminare domenica 2 settembre.

UTMB

Il giro del Monte Bianco in (meno di) 2 giorni

I partecipanti all’Ultra Trail del Monte Bianco 2018 dovranno completare il tracciato entro 46 ore e 30 minuti. Il percorso cambia ogni anno e in questa edizione include il Grand-Mont, la Pierra Menta e il massiccio del Beaufontan. All’interno del versante italiano i trailer dovranno passare attraverso il Rifugio Monzino, situato nel cuore del Monte Bianco, un passaggio molto tecnico e complesso. Questo straordinario periplo nel cuore del Re delle Alpi permette agli atleti di attraversare passi e valli dotati di panorami alpini da togliere il fiato, unici al mondo. La gara prevede numerosi passaggi in altitudine con condizioni che possono rivelarsi avverse (pioggia, neve, vento, buio, basse temperature) e dunque necessita di un allenamento adeguato, una grande capacità di adattamento e buona autonomia.

UTMB

I possibili campioni

Trattandosi di una corsa in semi-autonomia ogni partecipante avrà l’obbligo di portare con sé tutto l’equipaggiamento di autosufficienza. Ciò include lo zaino contenente riserve alimentari, telo di sopravvivenza, fischietto, lampade frontali, smartphone e tutto l’occorrente necessario per affrontare questo genere di gara. Quattro i favoriti della competizione: Jim Walmsley, Kilian Jornet, Hayden Hawks e Javi Dominguez. Fra gli italiani in gara ci saranno anche Fabio Di Giacomo, Emanuele Ludovisi e Roberto Mastrotto.

Le altre gare incluse nella manifestazione

Durante gli stessi giorni si svolgeranno anche altre due sfide principali: la Courmayeur-Champex-Chamonix, detta CCC, e la Sur les Traces des Ducs de Savoie (Sulle tracce dei duchi di Savoia) abbreviata in TDS. La prima viene definita come la sorella minore dell’Ultra Trail del Monte Bianco; la partenza è a Courmayeur ed il percorso consta di 101 chilometri con 6.100 m di dislivello. Vi prendono parte circa 1900 atleti ed il tempo massimo per completarla è di 26 ore. La TDS, invece, si dipana lungo le due antiche regioni della Savoia per 119 chilometri, con 7.250 metri di dislivello. Saranno 1600 i concorrenti ed anche in questo caso si parte da Courmayeur.

UTMB
Una frazione di CCC [Credits: Spirito Trail.it]
Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Le 10 regole che devi conoscere sul trail running

AVP 501 Endurance Trail, l’Ultra Trail fra i più lunghi d’Europa esordisce a settembre