5 Trucchi per resistere alla voglia improvvisa di dolce

0
1155
resistere-alla-voglia-di-dolce

In questi giorni di reclusione in casa capita più spesso che, un po’ per noia, un po’ per tirarsi su il morale, si ceda alle voglie di dolce o di junk food. E non c’è nulla da fare per scacciare quel pensiero, sembra quasi che quella fetta di torta, o quella tavoletta di cioccolata o quel pacchetto di patatine ci chiamino da dentro la dispensa! E così, alla fine, cediamo. Concedersi del comfort food da un lato aiuta a tenere su il morale e a coccolarsi un po’, tuttavia occorre non esagerare con l’eccesso di zuccheri. Esistono alcuni trucchetti per bloccare la voglia di dolce, vediamo quali possiamo mettere in pratica.

Cioccolato fondente

Se siete cioccolato- dipendenti potete provare a frenare i vostri desideri di dolcezza con quello fondente. Meglio optare per quello che contiene almeno l’80% di cacao: in genere ha meno zucchero rispetto agli altri tipi di cioccolato, meno di 15 g per 100 g di prodotto. Grazie al suo gusto intenso, bastano due quadratini a placare la voglia di dolce.

Cannella

Questo trucco prende spunto da un’abitudine dei body builder: molti professionisti eliminano del tutto lo zucchero raffinato dalla propria alimentazione. E come fanno per insaporire i loro spuntini? Usano la cannella: questa spezia “magica” ha il potere di far sembrare dolce qualunque cibo e al contempo aiuta a mantenere sotto controllo la glicemia, prevendo i disturbi cardio circolatori. Non solo, aggiunta agli altri cibi, aiuta a rimanere sazi più a lungo. Deliziosa con frutta tagliata a pezzi, come mela e banana, aggiunge un tocco in più a yogurt e tisane.

Lavare i denti

Lavarsi i denti, lava via anche l’appetito. O meglio, è un piccolo trucco che inganna il cervello facendogli credere che non si debba più mangiare. Pulire la bocca “sigilla” la voglia di dolce. Inoltre, il sapore fresco del dentifricio persiste nel cavo orale per mezz’ora circa, tempo sufficiente per concentrarsi su qualcos’altro e dimenticarsi della voglia di dolce.

resistere-alla-voglia-di-dolce

Fare attività fisica

Da un lato aiuta a tenere la mente occupata, dall’altro gli effetti post allenamento, tra cui il rilascio endorfine, elimineranno alla radice il motivo per il quale ci è venuta la voglia di dolce. Che il più delle volte è legata a noia, stress, tristezza e malumore. A fine allenamento saremo più appagati e sicuri di noi stessi e non avremo più bisogno del dolcetto.

sindrome-della-bandelletta-ileotibiale

Prendere coscienza di ciò che si mangia

Succede molto più spesso di quanto pensiamo: spinti da voglie improvvise introduciamo nel nostro corpo tante calorie in più, che poi possono fare la differenza sulla bilancia. Impariamo, invece, a prediligere spuntini sani (ma comunque golosi!), a controllare le etichette dei prodotti alimentari che acquistiamo e ad informarci sugli effetti dello zucchero sul nostro organismo. Una maggiore coscienza alimentare ci farà riflettere due volte prima di buttarci a capofitto su dolci e cibo spazzatura.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

L’alimentazione ideale per runner, trailer e triatleti: le 7 regole della salute

Fai la pace con i grassi: ecco perché non devono mancare nella tua alimentazione

Una mela al giorno ma non solo: la frutta nella dieta del runner