Spinning: ecco come migliora le tue prestazioni nel running

0
628
spinning-e-corsa
Credits Photo: uk.starsinsider.com/

Avete mai provato lo spinning? Se affiancato alle sessioni di corsa può offrire ai runner un ampio ventaglio di benefici. Vediamo quali sono.

Sono numerosi i benefici che un runner può ottenere da degli allenamenti complementari alla corsa e sempre più podisti affiancano alla propria passione un’altra attività sportiva. Limitarsi alla sola corsa, infatti, può causare sul lungo termine dei problemi come:

  • infortuni a tendini e ossa per via della continua sollecitazione degli stessi;
  • riduzione della massa muscolare che influisce sulla performance e causa una perdita di tono e di peso eccessivi;
  • insorgenza di cellulite a causa del continuo impatto col terreno, che può danneggiare parte dei tessuti e non è salubre per la circolazione sanguigna;
  • perdita di motivazione dovuta alla monotonia o alla difficoltà nel mantenere sempre gli stessi ritmi di allenamento.

Cross training, un’ottima soluzione per un allenamento a tuttotondo

Per ottenere dei risultati ottimali, quindi, è necessario dedicarsi anche ad altre attività. Il cross training è una buona soluzione poiché consente di ricevere più stimoli a livello fisico come mentale. Una delle discipline che il podista può affiancare alle sessioni di corsa è lo spinning, allenamento indoor con una particolare bicicletta, chiamata appunto spin bike. Ma quali sono i vantaggi che lo spinning può dare a un runner? Analizziamoli nel dettaglio.

spinning-e-corsa

Spinning e corsa, connubio perfetto

Le sessioni di allenamento che si possono svolgere a cavallo di una spin bike possono essere a ritmo agile oppure di tipo più intensivo, che prevede degli incrementi di resistenza atti al rinforzo muscolare. Il tipo di allenamento spinning deve essere scelto in base agli obiettivi del runner (preparazione per una gara, potenziamento muscolare, incremento resistenza, ecc) e della sua forma fisica. I risultati che si ottengono sul lungo periodo sono eccezionali. Vediamo quali sono le opportunità offerte dallo spinning.

Allenamento cardio

Sulla spin bike si possono sfruttare i “rapporti agili”, che prevedono dalle 95 alle 105 pedalate al minuto, con specifiche risposte cardiache, simulando la pedalata “rotonda” in pianura. In questo caso non si sollecitano eccessivamente muscoli e tendini e non si pregiudicano le sessioni di corsa. Impiegando dei rapporti leggeri, infatti, lo sforzo non grava sulla muscolatura delle gambe e sulle articolazioni e non si ha la tipica sensazione di “indurimento”.

spinning-e-corsa

Defaticamento

Una pedalata rotonda post corsa sulla spin bike aiuta a rilassare le gambe, specialmente dopo un allenamento impegnativo o dopo una gara, e contribuisce a sciogliere la muscolatura contratta.

Allenamento muscolare

Sfruttando i rapporti più lunghi, ossia aumentando la resistenza sulla spin bike, si possono svolgere degli allenamenti che simulano lunghe salite da percorrere alternando periodi in sella a periodi fuori sella (in posizione 2 e 3). In questo modo si simula la corsa e oltre ai quadricipiti si sollecitano i glutei e i muscoli dei polpacci.

Un allenamento di questo tipo può prevedere, ad esempio, delle pedalate costanti a resistenza media (con un discreto affanno respiratorio) per mezz’ora oppure delle pedalate a resistenza elevata alternando sella e fuori sella. Meglio evitare questo tipo di allenamento in prossimità di una gara, inoltre il giorno dopo questi workout è preferibile praticare delle sessioni di corsa a ritmo leggero per rilassare la muscolatura ed effettuare degli allunghi per sciogliere le gambe.

spinning-e-corsa

Miglioramento forma fisica e postura

L’allenamento indoor sulla spin bike consente di ottenere un notevole miglioramento in termini posturali ed estetici. Essendo un’attività ad alta intensità, lo spinning fa dimagrire efficacemente e non fa ingrossare le gambe, anzi, le rende asciutte e armoniche. Questo, però, dipende anche dalla quantità degli allenamenti e dalla resistenza impostata.

spinning-e-corsa

Riduzione infortuni

Lo spinning, come già detto, permettendo il rinforzo muscolare, è un ottimo training anti infortuni ma in alcune casistiche può anche essere l’attività ideale durante i periodi di stop forzato dal running, non prevedendo impatto diretto col terreno.

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Nuoto e corsa: è possibile conciliarli?

Andare in palestra fa bene al runner: ecco perché

I 10 attrezzi da avere in casa per tenersi in forma