5 trucchi per migliorare nel Triathlon

0
56
migliorare-nel-triathlon

Trova il giusto equilibrio fra le tre frazioni e rendi più efficace il tuo allenamento evitando gli errori più comuni fra i triatleti.

Come rendere più efficace l’allenamento per il triathlon? Ciò che maggiormente compromette una buona performance sono talvolta dei piccoli errori, che sommati, possono fare la differenza in gara.  Alcuni esempi? I più comuni sono scarso recupero, monotonia, tecnica del gesto atletico poco accurata e poca attenzione dell’allenamento delle frazioni in cui si è meno bravi. Proviamo a tracciare un quadro d’allenamento ideale per il triatleta senza sovraccarichi e con maggiore efficienza.

L’importanza della progressione

Sovente, runner e triatleti si allenano in maniera sempre uguale, non progressiva. Questa tecnica rende più difficile migliorarsi in termini di prestazioni: per questo motivo la periodizzazione è fondamentale. Cambiare progressivamente, magari aumentando il carico di lavoro in maniera graduale, è la giusta soluzione se l’obiettivo è di tipo agonistico.

migliorare-nel-triathlon

No al “monomarcia”

Anche il ritmo d’allenamento deve variare. Spesso ad ogni uscita si tende ad adottare il ritmo endurance ma sarebbe meglio pianificare le corse ad alta intensità alternate con sedute di recupero. Questa strategia permette di raggiungere il picco di forma ed evita di affaticare il fisico inutilmente o di costringerlo a degli stop dovuti a overtraining.

Curare la tecnica

Ottimizzare il gesto atletico al fine di renderlo più efficiente è importante soprattutto per corsa e nuoto, ma persino la pedalata della frazione di ciclismo può migliorare sensibilmente se si praticano degli esercizi specifici. Meglio concentrarsi sulla cura della tecnica nelle fasi iniziali dell’allenamento, piuttosto che alla fine, quando si è ormai offuscati dalla stanchezza.

migliorare-nel-triathlon

Punti deboli addio

Soffermarsi sui propri punti deboli è necessario per trovare un equilibrio fra le tre discipline. Allenarsi in quella in cui si è meno bravi forse risulta più difficile e meno piacevole ma serve a renderci dei triatleti completi e migliori. Meglio approfittare quindi dei periodi denominati di “bassa stagione”, ossia quelli in cui non si fanno allenamenti ad alta intensità, per concentrarsi sulle proprie mancanze e provare a colmarle. Come detto, si parte migliorando la tecnica per poi passare alla fase di incremento prestativo.

Mai sottovalutare la fase di recupero

Molti triatleti (e runner) lo ignorano completamente ma anche il recupero è una parte dell’allenamento. La maggior parte vi presta attenzione solamente in prossimità di una gara, tuttavia svolge un ruolo centrale soprattutto nella fase di costruzione. Questo perché favorisce il massimo rendimento in pista e garantisce un incremento della forma consolidato e graduale.

migliorare-nel-triathlon

Il Team di RunningMania

 

Leggi anche:

Il giusto equipaggiamento di un triatleta

Allenarsi per il triathlon? Non è impossibile, basta organizzarsi

Le regole che devi conoscere per migliorare la tecnica nel triathlon